Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Dolo, “L’ospedale resta a rischio”

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

23

giu

2012

Comitato Marcato preoccupato. Livieri: appena stanziati due milioni

DOLO – Soddisfazione per l’approvazione da parte del consiglio comunale di Mira del documento a salvaguardia dell’ospedale di Dolo, ma preoccupazione per la mancanza di conferme sul futuro del plesso dolese da parte dei componenti del comitato “Bruno Marcato”. «Il mancato accoglimento dei nostri emendamenti da parte del Piano socio sanitario non allontana i dubbi che avevamo sul futuro del nostro ospedale. Noi li avevamo presentati per rassicurare i medici e cittadini che l’ospedale di Dolo rimanga per acuti e assieme a Mirano “di rete”. A chi dice che siamo campanilisti noi diciamo che lavoriamo per l’ospedale di Dolo e tutta l’Asl 13». La mobilitazione del comitato continua. E intanto vengono fatte alcune richieste al direttore generale Arturo Orsini. «Perché non valutare lo spostamento di Cardiochirurgia a Mestre risparmiando risorse per gli altri reparti dell’Asl 13? Perché Otorino è ancora a Mirano quando era stato detto che sarebbe tornata a Dolo e perché non verificare la possibilità di risparmio di spesa occupando i padiglioni vuoti di Dolo?». Sul futuro dell’Asl 13 interviene Fabio Livieri. «L’ospedale di Dolo non sarà chiuso, l’abbiamo già detto e lo confermiamo» spiega il presidente della conferenza dei sindaci «La struttura rientra nei parametri del nuovo Piano e sono appena stati stanziati due milioni per l’acquisto di materiale tecnico. Attendiamo nuovi contributi per il Pronto soccorso e le sale operatorie di Dolo, e speriamo l’aumento del riparto pro-capite».

(g.pir.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui