Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

MARTELLAGO – Il movimento dei Grillini scende a fianco del Comitato pro Complanare

Movimento Martellago 5 Stelle e Comitato pro Complanare alleati contro lo spreco di territorio. Domenica il Comitato è tornato in piazza per denunciare, con foto aerometriche, come il Comune, nel Pat appena firmato in Provincia, avrebbe gonfiato la Superficie agricola utilizzata (Sau)per prevedere maggiori quantità di nuove aree edificabili.       E, a supportarlo, c’erano i grillini di Martellago, attivi in rete da mesi ma alla prima uscita pubblica. Spiega Alberto Bressan, uno dei coordinatori: «da settembre inizieremo il lavoro tra la gente in vista delle Comunali 2013. Noi sosteniamo le iniziative dei cittadini e questo comitato è un gruppo di cittadini che si batte per la tutela del territorio: tra i nostri obiettivi c’è la revisione degli strumenti urbanistici nell’ottica del consumo zero di suolo».        I grillini hanno prodotto col Comitato e inserito su Youtube anche un video, «Scacco matto al territorio in tre mosse»,

dove si evidenziano i danni del Passante, di infrastrutture enormi rispetto a bisogno (bretella via Roma-Boschi) e della sovrastima nel Pat dei conteggi della Sau e della superficie trasformabile, fissata a 17,5 ettari, che i grillini chiedono di ridurre, aprendo un processo partecipativo sul Piano.        «Gli estensori del Pat hanno inserito nella Sau 68 aree non agricole, con casi clamorosi come la stazione e la linea ferroviaria di Maerne e dei Bivi, i laghetti sportivi di via Ca’ Bembo, giardini di case private, rimasti anche dopo il primo ricalcolo chiesto dalla Provincia»,

ripete Renato Anoè del Comitato, che ha inviato un esposto anche in Procura.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui