Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Alberi in strada e paura. Ora Mira conta i danni

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

28

ago

2012

Forti raffiche di vento ma nessun allagamento

Beatrice colpisce Mira. Molti gli alberi divelti e i disagi alla viabilità ma nessun allagamento. In tilt invece il collegamento tra il Comune e gli uffici decentrati, compreso il comando di Polizia Municipale per l’abbattimento dell’antenna. La perturbazione, chiamata dai metereologi Beatrice, che a Mestre ha provocato grandinate e allagamenti, a Mira si è trasformata in un forte vento che ha colpito duramente intere zone provocando disagi alla viabilità e non solo. La Protezione Civile comunale è stata impegnata con dieci uomini dalle 18 e fino a notte inoltrata per ripulire le strade dai tanti rami caduti e fatti volare dal vento, e da alcuni alberi divelti con grave rischio per la sicurezza della circolazione. È stato necessario procedere anche al taglio degli alberi che ingombravano la sede stradale o minacciavano di cadere (Riviera S. Pietro, via Cadore, via Sabbiona, via Venezia prima del sottopasso ferroviario a Oriago, via Pisa e via Sardegna a Borbiago). In molti casi (via L. B. Alberti, via Colombara, via dei Garofani) i volontari sono intervenuti su diretta richiesta dei Vigili del Fuoco. Un albero è caduto anche all’incrocio tra via Oberdan e via Toti, un altro si è appoggiato a un condominio in via Lago di Misurina, mentre l’accesso all’ex macello a Mira Porte è impedito da alberi piegati sulla strada, e altri alberi sono caduti nel parco del centro sportivo di Valmarana e in villa Widmann. A coordinare gli interventi l’assessore alla Protezione Civile, Michele Gatti. Danni anche nella zona di Mira Taglio dove alcune tegole sono cadute in strada dall’edificio posto all’angolo tra via Argine Sinistro Novissimo e Riviera Matteotti. Divelti o danneggiati anche molti cartelli stradali e segnali di cantiere. Solo nella mattina di ieri invece sono stati ripristinati i collegamenti tra Comune di Mira, uffici dei Servizi Demografici e il Comando di Polizia Locale bloccati dall’abbattimento dell’antenna che garantisce il ponte radio. Nei prossimi giorni continuerà l’attività di taglio dei rami pericolanti e alla pulizia delle caditoie. “Tutto il legno recuperato dal taglio degli alberi abbattuti – dichiara l’assessore Gatti – verrà raccolto anche in questa occasione nell’area comunale posta lungo via del Lavoro a ridosso della rotatoria. Chi volesse utilizzarlo deve rivolgersi all’Ufficio Manutenzioni (0415628239).   Luisa Giantin

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui