Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

PAESE – Riprende la raccolta firme con l’arrivo dell’amianto alla discarica Terra. Questa mattina l’associazione Paeseambiente incontrerà i cittadini in centro a Postioma in un gazebo, dalle 08.30 alle 12.30 circa. Sarà possibile sottoscrivere la petizione indirizzata ai sindaci di Paese e Treviso, al presidente della Provincia, al presidente della Regione Veneto, al Ministro per l’ambiente, al Presidente della Repubblica, al Parlamento europeo ed alla Commissione europea, per chiedere la bocciatura del progetto della nuova discarica di amianto del Gruppo Mosole, la T.e.r.r.a., tra Castagnole e Porcellengo, distante poco più di un chilometro dal centro di Paese e diventata negli anni un vero e proprio chiodo fisso per gli ambientalisti. Il progetto prevede il conferimento di 460 mila metri cubi di amianto, trasportati da circa 45 mila camion che circoleranno per dieci anni sulle strade del territorio comunale di Paese. A doversi esprimere sarà in primis la commissione Via (valutazione impatto ambientale) regionale, ma l’autorizzazione finale spetterà alla giunta Zaia. La petizione ha già raggiunto quota 4.500 firme, e già oggi punta a superare quota cinquemila. A quello di Postioma seguiranno altri due gazebo, domenica 23 a Padernello di fronte alla Chiesa e domenica 30 a Paese sempre davanti alla chiesa arcipretale. Lo stesso giorno ci sarà un punto di raccolta anche a Castagnole di fronte all’ufficio postale. Federico Cipolla

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui