Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Vigile a rapporto per il gestaccio

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

29

set

2012

CA’ FARSETTI – Il Comune ha ricevuto una “memoria difensiva” dall’agente di Polizia locale

Il consigliere Caccia: «Anche per l’elicottero della Polizia a bassa quota si cerchino le responsabilità»

A Ca’ Farsetti pare sia già arrivata una “memoria” per spiegare il “gestaccio”. Il vigile immortalato in una foto con un gesto inequivocabile all’indirizzo dei manifestanti del Comitato No Grandi Navi accorsi in Bacino San Marco il 16 settembre scorso, pare abbia presentato ieri una propria “memoria di difesa” nelle mani del direttore generale del Comune, Marco Agostini. Ora toccherà proprio agli organi comunali valutare attentamente la situazione e soprattutto capire se si sia trattato di un “gesto spontaneo” oppure di una “risposta” – quanto inaccettabile – di fronte ad eventuali contestazioni.
Intanto sulla vicenda è intervenuto il consigliere comunale di “In Comune”, Beppe Caccia che plaude alla decisione di Ca’ Farsetti di aprire un’azione disciplinare nei confronti del vigile autore del gestaccio.

«Bene ha fatto il Comando di Polizia municipale ad aprire un’inchiesta – sottolinea – per un’immagine a dir poco sconcertante, ma non vorrei che si guardasse il dito (anche se usato in modo improprio…) e non si vedesse la luna. Il gesto insultante rivela un certo disprezzo ingiustificabile nei confronti di chi si batte per difendere la salute e l’ambiente della città. Vorrei ricordare anche i comportamenti di altre forze dell’ordine che hanno messo a rischio l’incolumità fisica di centinaia di persone come le “acrobazie” di un elicottero della Polizia a pochi metri dalla testa di molti manifestanti. Mi auguro che, anche in questo caso, chi di dovere proceda verso chi ha compiuto questi atti, magari con lo stesso rigore dell’Amministrazione comunale». E anche il Comitato No Grandi Navi, con il suo portavoce Silvio Testa, ha preso posizione: «É un gesto deprecabile – taglia corto Testa – Ci chiediamo da cosa può essere nato. Per un’offesa di questo genere ci auguriamo ci sia una risposta adeguata».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui