Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

MEOLO – «In nessuna recente opera ferroviaria europea e nazionale è previsto che il traffico merci ad alta capacità attraversi i centri abitati, ben ricordando i tragici fatti di Viareggio. Non riteniamo che il Veneto orientale debba essere il primo territorio a sperimentare un tale azzardo».
La prospettiva, sempre più realistica, che l’unico tracciato possibile per la Tav sia lungo l’attuale linea ferroviaria, e che l’infrastruttura sia adibita esclusivamente al trasporto di merci attraversando centri cittadini lungo tutti i 60 chilometri di territorio veneto, ha sollevato le critiche del coordinamento dei comitati “No Tav lungo la ferrovia” in un recente incontro a Meolo a cui hanno partecipato la presidente della Provincia Zaccariotto, l’assessore provinciale ai trasporti Grandolfo, l’assessore sandonatese Teso e il sindaco Michele Basso. Nonostante il dissenso, per il coordinamento dei comitati è stata una riunione proficua, nell’ottica della decisione definitiva sulla Tav. «Continuiamo a considerare fondamentale la partecipazione diretta dei cittadini – sostiene il coordinamento -. E per replicare al governatore Zaia che recentemente ha invitato i veneti a non costituire comitati, ricordiamo che migliaia di cittadini elettori hanno partecipato alla raccolta di firme e condividono l’idea che le infrastrutture di trasporto non debbano invadere la vita delle comunità, soprattutto se si tratta di traffico merci pesante». (e.fur.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui