Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Spinea, raccolta differenziata record: 81%

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

23

ott

2012

Superata la soglia imposta dalla normativa europea. Fondamentale il ruolo dei volontari

SPINEA. Raccolta differenziata, Spinea esce vincitrice. A settembre Veritas ha comunicato al Comune che la raccolta differenziata ha superato l’81%. Un successo quasi insperato. Dall’inizio dell’anno la differenziazione dei rifiuti a Spinea è cresciuta e si è mantenuta su livelli costanti: se a gennaio le tonnellate di rifiuto differenziato (compresi gli inerti e gli ingombranti) erano state 501,4, nell’ultimo mese sono arrivate a 796,7, passando da un 59,07% a un 81,49%. Al di là della crescita Spinea ha raggiunto e abbondantemente superato anche la fatidica soglia del 65% di differenziata imposta per legge dalla normativa europea». Soglia che già da sola significa successo del progetto.

«Si tratta di un risultato di cui andare orgogliosi», afferma l’assessore all’Ambiente Stefania Busatta, «i cittadini pongono molta attenzione da un lato nel differenziare con cura e dall’altro nel ridurre progressivamente la produzione complessiva. In tutto questo un ruolo importante lo hanno avuto anche i volontari del nucleo ambientale del progetto “Mi prendo cura”, che ogni giorno informano e aiutano i cittadini nel migliorare la raccolta».

Decisive secondo Busatta anche le campagne informative di Veritas, gli incontri con le famiglie promosse dal Comune per spiegare l’utilizzo dei cassonetti a calotta, l’informazione puntuale anche tramite dépliant e infine l’impegno quotidiano dei cittadini in una città considerata fin dall’inizio difficile a causa dell’elevata densità abitativa.

Filippo De Gaspari

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui