Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Dolo, Regolamento, maggioranza in tilt

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

26

ott

2012

DOLO – Mancherebbe l’accordo dopo le polemiche sollevate dall’opposizione

Annullato a sorpresa il Consiglio comunale previsto ieri, tensioni nella coalizione

L’OPPOSIZIONE: «AVEVAMO RAGIONE NOI»   La minoranza esulta: «Le nostre ragioni hanno fatto breccia anche nelle file della maggioranza»

RINVIO “A DATA DA DESTINARSI”     Consiglieri avvisati in extremis.  La nota del sindaco con la quale veniva comunicato l’annullamento della convocazione è arrivata mercoledì pomeriggio a casa dei consiglieri.

LA MAGGIORANZA RISCHIAVA – La coalizione non ha trovato l’intesa sul regolamento del Consiglio comunale

Era atteso come uno dei Consigli comunali più infuocati dai tempi di Veneto City. Ma, alla fine, la sindaco Maddalena Gottardo ha deciso di rinviarlo “sine die”, e specificando che “per la delicatezza dell’argomento” le modifiche al Regolamento del Consiglio comunale sono state posticipate a data da destinarsi.
La richiesta, così come precisato da fonti municipali, è stata fatta dallo stesso gruppo di maggioranza. In realtà, sembra, che dietro alla decisione della prima cittadina dolese ci siano delle forti frizioni all’interno della sua stessa coalizione, che avrebbero potuto far finire l’amministrazione in minoranza. Specie per alcuni problemi legati all’attribuzione di assessorati, e non solo. La nota con cui la sindaco chiedeva il posticipo del Consiglio è stata fatta pervenire alle 16.30 di mercoledì a casa di ciascun consigliere, ma l’ufficialità la si è avuta solo ieri mattina. Tanto che l’opposizione di “Per Dolo cuore della Riviera” parla di vera e propria «bufera sulla maggioranza». E il capogruppo Alberto Polo spiega: «L’ultimo episodio in ordine di tempo è rappresentato dal laconico “pizzino” lasciato mercoledì in tutte le cassette della posta dei consiglieri comunali con il quale veniva annunciato il rinvio del Consiglio comunale in programma per giovedì (ieri per chi legge, ndr.). Impossibile non collegare questa repentina retromarcia con il punto principale iscritto all’ordine del giorno: quelle modifiche al regolamento consiliare che noi di “Per Dolo cuore della Riviera” abbiamo bollato più volte come un sopruso dal sapore vagamente fascistoide». E rilancia: «Il rinvio rappresenta certamente una nostra grande vittoria visto che, come è evidente, le nostre obiezioni devono aver fatto breccia anche tra le file della maggioranza che, tra malesseri più o meno diplomatici, evidentemente non avrebbe garantito alla sindaco i numeri per compiere l’ennesimo atto di forza in Consiglio comunale, mettendo a repentaglio non solo l’approvazione del nuovo regolamento, ma la stessa sopravvivenza di questa amministrazione». La minoranza accusa poi l’amministrazione di aver fallito su tutti i fronti e su tutti i grandi temi: «Ha fallito le grandi scommesse ed è carente, salvo la buona volontà di alcuni, sull’ordinaria amministrazione», conclude Polo.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui