Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

VEDELAGO – Ici non pagata dal sindaco: Oscar Bordignon è categorico

VEDELAGO – «Esprimo tutta la mia solidarietà e sostegno politico al segretario provinciale della Lega Nord Giorgio Granello per la sua azione rinnovatrice all’interno del partito e per le difficili posizioni che si trova a difendere in questi giorni». Firmato, Oscar Bordignon. Il capogruppo della formazione consiliare “Bordignon Sindaco”, in quota Lega ma in aperto contrasto con l’attuale primo cittadino, non poteva non commentare la clamorosa vicenda che vede coinvolto il sindaco Paolo Quaggiotto, sospeso dalla segreteria provinciale del Carroccio che ha ravvisato comportamenti non in linea con l’etica del partito. Ovvero, il mancato pagamento dell’Ici da parte dell’immobiliare che fa capo al primo cittadino.
«Non sarà un reato -sostiene Bordignon- ma non può essere nemmeno una benemerenza da appuntare al petto con il filo dell’arroganza, tantomeno un distintivo da ostentare alla stragrande maggioranza dei cittadini che le tasse le pagano. Le dichiarazioni del sindaco rappresentano un’offesa gratuita a tutti coloro che le imposte le pagano regolarmente come normalmente avviene uno Stato di diritto». In effetti, Quaggiotto aveva spiegato il mancato versamento dell’imposta adducendo la crisi che la sua azienda stava attraversando. Il capogruppo consiliare pone l’accento un altro aspetto: «Cosa ancora più grave è il supporto che lo stesso riceve da alcuni esponenti del mondo politico che giustificano questo comportamento adducendo a motivazioni demagogiche e fuorvianti, come se l’attuale crisi colpisse solo alcune categorie professionali rispetto ad altre».
Bordignon pone un interrogativo: «Cosa succederebbe se tutti i cittadini seguissero l’esempio del primo cittadino di Vedelago, se da domani tutti smettessero di pagare l’imposta sull’asporto rifiuti oppure l’Irpef comunale? Quali servizi riuscirebbe a fornire l’amministrazione comunale con le casse vuote? E se le casse sono vuote, come potrebbe il sindaco giustificare la mancata erogazione di servizi sociali essenziali a persone in difficoltà o bisognose?». Insomma, per Oscar Bordignon, il mancato pagamento di un’imposta, sebbene non costituisca reato, «rappresenta un precedente pericoloso per tutti coloro che potrebbero emulare Quaggiotto scatenando una spirale negativa dagli effetti imprevedibili».
In conclusione si chiede al sindaco di lasciare l’incarico: «Un simile comportamento rappresenta un pessimo esempio per tutti i cittadini, e soprattutto dovrebbe costituire, senz’altro, una buona ragione per rassegnare le dimissioni».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui