Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Si’ al tracciato Tav in affiancamento

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

5

nov

2012

DOCUMENTO BIPARTISAN

Alta Velocità, approda in Consiglio provinciale il sostegno all’ipotesi di tracciato in affiancamento proposto da Mainardi. Dopo l’audizione in terza commissione del commissario straordinario, il Partito Democratico ha presentato un ordine del giorno che ha già ricevuto il sostegno bipartisan di Lega Nord, Italia dei Valori e Rifondazione Comunista. L’obiettivo è ribadire la richiesta che la Regione e il Governo abbandonino ogni ragionamento sul tracciato balneare, che va ritirato.

Il documento sostiene poi la scelta del corridoio infrastrutturale formato dall’attuale ferrovia e dall’autostrada come sede più idonea per ospitare la futura Tav e, soprattutto, impegna la Provincia a fare pressing su Ferrovie e Governo perché nel frattempo siano trovate fin da subito le risorse per il potenziamento della linea esistente. Quanto alla proposta in affiancamento, l’ordine del giorno si rivolge anche a Mainardi, chiedendo al commissario maggiori approfondimenti progettuali, «nonché l’adozione del dibattito pubblico quale modello di confronto con le amministrazioni locali, garantendone i tempi necessari».

«Dopo l’audizione di Mainardi in terza commissione provinciale, passaggio chiesto da mesi e con insistenza dal Pd», spiega il consigliere provinciale Lionello Pellizzer, «abbiamo preso atto che la relazione conclusiva dello stesso commissario è stata inviata al presidente della Regione Zaia e al ministero per le Infrastrutture. Come gruppo Pd abbiamo perciò preparato questa proposta di ordine del giorno, da approvare in una prossima seduta del Consiglio provinciale e che abbiamo sottoposto all’attenzione di tutti i gruppi politici». Le prime firme bipartisan ci sono, ora il documento approderà in commissione.

Giovanni Monforte

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui