Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

manifestazione sotto la torre civica

Il comitato «No Ecomostro» inscena una protesta con i bambini

CASTELFRANCO. Flash mob contro la cartiera. Ieri mattina una quarantina di persone del Comitato spontaneo «No ecomostro» si sono date appuntamento sotto la torre civica per manifestare contro il nuovo piano industriale previsto in via Sile. Hanno esposto manifesti e striscioni indossando delle mascherine alla bocca. Una chiara metafora dei risvolti considerati pericolosi per l’ambiente e la salute da parte del Comitato. Gli attivisti del comitato si sono presentati così al corteo che ha attraversato il centro città per la commemorazione del 4 novembre, presente il sindaco Luciano Dussin. Una manifestazione composta, ma convinta quella degli attivisti che per tutta la giornata hanno continuato a raccogliere firme contro il progetto. In serata la petizione ha toccato quota 2500 adesioni. Le firme saranno consegnate in Comune per chiedere alla giunta di bloccare il piano. I tempi sono decisamente stretti per il comitato. Mercoledì si terrà l’asta pubblica di vendita del terreno, un’area verde all’angolo tra via Sile e via Lovara, ai confini tra Salvatronda, Salvarosa e Campigo. Un’area di 119 mila mq, su cui si prevede una superficie coperta di oltre 70 mila mq. Chi si aggiudicherà il sito potrà costruire una cubatura di oltre 700 mila mc. Uno stabilimento grande tre volte i Giardini del Sole, su cui pende il manifesto interesse della padovana Rotocart per costruirvi una fabbrica di lavorazione secondaria della carta.

Daniele Quarello

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui