Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

IL RICONOSCIMENTO

CASTELLO DI GODEGO – Tra le aziende d’Italia che tengono alto il valore dell’agroalimentare nazionale c’è anche la trevigiana Jolly Sgambaro, il pastificio di Castello di Godego. Infatti compare nell’elenco degli esempi virtuosi segnalati dal rapporto Green Italy redatto dalla Fondazione Symbola, presentato lunedì a Roma. La scelta antesignana di Pierantonio Sgambaro, alla guida dell’impresa a conduzione famigliare, ovvero produrre la prima pasta italiana a km zero, garantendo la minor percorrenza possibile tra campi di coltivazione del grano duro e punto di trasformazione, è stata strategica e concorre a far crescere l’export nel mondo di “spaghetti made in italy” con un incremento del 7%. A sostenere questa scelta è stato anche l’accordo di filiera siglato con i produttori di Veneto orientale ed Emilia che forniscono un quarto della materia prima utilizzata dal molino e proveniente da 9 mila ettari seminati nella pianura veneto-emiliana. E la filiera corta, controllata secondo severi disciplinari di coltivazione, fa della pasta Sgambaro un prodotto di altissima qualità, proteico, biologico, poco energivoro: per la sua produzione, dalla coltivazione della spiga allo scaffale del negozio, ogni anno si risparmiano all’ambiente emissioni di Co2 pari alla combustione di oltre 70mila litri di gasolio. Dal 2002 Jolly Sgambaro detiene il riconoscimento di unico pastificio industriale della penisola il cui prodotto è marchiato Grano Duro Italiano.
Michele Michele

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui