Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Dolo-Mirano, Stop ai furbetti col pedaggio unico

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

17

nov

2012

AUTOSTRADA – Manca solo il parere dell’Anas

IL CASO IN REGIONE – Un pericoloso “tornello” per risparmiare – L’assessore regionale Renato Chisso ha risposto all’interrogazione presentata dal consigliere della Fds Pietrangelo Pettenò sul “tornello” di Vetrego.

Il risparmio dell’uscita (e rientro) al casello di Dolo-Mirano sarà annullato. Ma andare a Padova costerà di più

ROTATORIA – Uscendo e rientrando in autostrada al casello di Dolo-Mirano si risparmiano 2,10 euro

Il problema dei “furbetti” al casello sarà risolto, ma per i pendolari di Riviera e Miranese le buone notizie finiscono qui. Per uniformare le tariffe ed evitare che gli automobilisti della tratta Mestre-Padova escano e rientrino al casello di Mirano-Dolo risparmiando poco più di due euro, la Cav sta valutando l’ipotesi di alzare le tariffe di chi è diretto da Mirano-Dolo a Padova, e viceversa.
La conferma arriva dall’assessore regionale ai Trasporti, Renato Chisso, rispondendo ad un’interrogazione presentata dal consigliere della Federazione della Sinistra, Pietrangelo Pettenò. All’accesso autostradale di Vetrego gli ingorghi sono all’ordine del giorno, per le “manovre” – singolari ma assolutamente legali – che automobilisti e camionisti conoscono bene. Il tratto Mestre-Padova costa 2,90 euro, quello Mestre-Mirano è gratuito e quello Mirano-Padova viene tariffato 70 cent. Uscendo e rientrando a Mirano, dunque, si risparmiano 2.10 euro a corsa. Non proprio bazzecole, per chi ripete il tragitto ogni giorno. Il tema è approdato in Consiglio regionale, dove Chisso ha illustrato un’ipotesi di soluzione stilata in agosto da Cav, la concessionaria dell’autostrada.

In primis c’è il mantenimento del pedaggio libero per tutte le percorrenze tra le stazioni di Venezia-Mestre, Mira-Oriago e Mirano-Dolo. Poi, però, arriva la notizia negativa: alla stazione di Mirano-Dolo è prevista l’applicazione di un pedaggio “virtuale” ed aggiuntivo per i veicoli provenienti da Padova e viceversa. “Pedaggio virtuale” che significa una tariffa standard non correlata al chilometraggio: potrebbe trattarsi di un euro come di una somma maggiore, per ora non si sa. Terzo punto: riduzione del pedaggio in uscita alle stazioni di Mestre e Oriago di una quota pari al corrispettivo del chilometraggio relativo al tratto Mirano-Mestre. Risultato: le tariffe si abbasseranno leggermente e saranno tutte uguali, annullando il risparmio dei “furbetti”. In questo modo il pedaggio sarebbe sempre lo stesso (esclusa la tratta che resta liberalizzata) indipendentemente dall’usare l’una o l’altra stazione.

Ora si attende il parere dell’Anas, dettagli più approfonditi dovrebbero arrivare entro fine anno.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui