Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

la sindaca conte

QUARTO D’ALTINO. Pienamente dalla parte dei pendolari l’amministrazione altinate, che da quando è stata eletta ha scritto a Regione e a tutti gli organi competenti per far presente la situazione territoriale del trasporto pubblico su ferro. A partire dai ritardi per finire con l’installazione della pensilina mancante nella stazione di Quarto.

«La situazione del trasporto ferroviario locale è davvero sconfortante», dice senza mezzi termini la sindaca, Silvia Conte, «fin dal nostro insediamento come amministrazione comunale abbiamo chiesto attenzione alla Regione su questo problema: a Quarto manca persino la pensilina. Con 140mila presenze turistiche e migliaia di pendolari da tutta l’area non possiamo sopportare questi continui disservizi di treni soppressi e in ritardo o sovraffollati». Prosegue: «Anche in occasione della battaglia sulla Tav abbiamo chiesto e continuiamo a chiedere di intervenire sull’adeguamento della linea esistente a favore dei pendolari. Si sono spesi milioni di euro per un progetto di alta velocità assolutamente insostenibile e non si trovano per migliorare il servizio? La Regione a mio avviso deve dare risposte vere a queste necessità, non risolve il problema dare un rimborso di qualche euro ai pendolari». «Lo sviluppo del Veneto», chiosa la sindaca di Quarto d’Altino, «passa anche da una rete di trasporto pubblico efficiente: auspico che la Città metropolitana risponda meglio al compito». Visto anche che il tema dei trasporti, dei migliori collegamenti tra le diverse aree territoriali, sarà uno dei temi centrali.

Marta Artico

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui