Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Noale. Celeghin difende l’impianto Cosmo

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

19

nov

2012

domani comitati a mestre

NOALE. La sua assenza non poteva certo passare inosservata nell’assemblea di venerdì organizzata dai comitati in sala San Giorgio sull’adeguamento della ditta Cosmo di Noale. Il sindaco di Noale Michele Celeghin è stato più volte invocato dai presenti e anche dagli stessi rappresentanti dei comitati Ambiente Sicuro di Salzano e Noale Ambiente. Volevano sentire il suo parere sul progetto che non piace e preoccupa non poco la gente. «Causa impegni» si giustifica «non ho potuto esserci». Ma non rinuncia a entrare nel vivo della questione, che allarma noalesi e salzanesi.

«Abbiamo detto no all’amianto» spiega il sindaco «dopo gli inviti di comitati e cittadini. Inoltre, nel 2005, la vecchia giunta aveva dato un’autorizzazione al suo stoccaggio. Allora andava bene? Ci sono tredici enti che compongono la commissione Valutazione impatto ambientale (Via ndr) e mi risulta che l’impianto sia a posto». Nell’assemblea dell’altra sera tutti gli interventi sono stati a favore della salvaguardia della salute; la gente teme altri problemi, oltre all’inquinamento, e un aumento dei rischi. «Credo che i primi interessati a lavorare in un posto sicuro» dice Celeghin «siano gli operai della stessa Cosmo. E sono centodieci e noi vogliamo fare scelte responsabili per il bene della gente». Intanto per domattina, nella sede di Veneto Strade a Mestre, ci sarà la riunione della commissione Via. I comitati e i residenti saranno fuori per far sentire la loro voce e chiedere che il progetto Cosmo sia bloccato. «I comitati mi vengano a trovare» commenta Celeghin «e, in modo sereno, spiegherò loro il mio pensiero. Non facciamo scelte sulla pelle delle persone».

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui