Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO – «Sulla questione relativa al Piano di Recupero delle Ex Cantine Gottardo vogliamo vederci chiaro, tanto che abbiamo chiesto ufficialmente un accesso agli atti». Ad affermarlo è la responsabile dell’associazione «Italia Nostra» della Riviera del Brenta, Rosanna Brusegan.

«Continua la distruzione sistematica del territorio – attacca Brusegan – non solo relativamente al complesso Veneto City, ma anche del paesaggio tutelato sulle rive del Naviglio Brenta, ormai sotto attacco della speculazione immobiliare con il beneplacito dell’amministrazione del comune di Dolo».

E invita a verificare con i propri occhi quanto affermano.

«I cittadini si rechino a visitare lo spettacolo desolante del cemento: circa 30 appartamenti, negozi e due piani di garage interrati costruiti nell’ambito del “Piano di recupero delle ex-cantine Gottardo”, in un luogo carico di valore identitario sottoposto a vincolo paesaggistico, all’incrocio dei due rami del Naviglio Brenta, di fronte alla punta dell’Isola Bassa, all’ex-Macello».

E rilancia:

«Di fronte ad un tale scempio non si può restare insensibili. Il paesaggio distrutto, lo è per sempre. Per questo motivo Italia Nostra ha presentato formale richiesta di accesso agli atti».

Ora ai responsabili dell’associazione non resterà che attendere l’esito della richiesta e verificare, una volta in possesso dei documenti, che tutte le procedure abbiano rispettato la normativa vigente in materia.

(G.D.C)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui