Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – L’Anas al Ministero “Diminuite i pedaggi”

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

12

dic

2012

MIRANO – Importante vertice sulle tariffe autostradali e sulle opere di mitigazione ambientale

«Chiediamo che ai residenti venga praticato uno sconto»

Le opere di mitigazione al Passante, ma pure il nuovo campo sportivo di Vetrego e lo sconto ai pendolari miranesi della tratta Mirano-Padova. Sono molti i temi discussi negli ultimi giorni dall’amministrazione comunale di Mirano con gli enti Veneto Strade, Cav e Anas. Da una parte il sindaco Maria Rosa Pavanello affiancata da un legale e dall’assessore Giuseppe Salviato, dall’altra l’amministratore delegato di Veneto Strade Silvano Vernizzi e il dirigente Anas Eutimio Mucilli. Innanzitutto si è parlato di tutte quelle opere previste negli accordi di programma ma mai realizzate: guardrail, piste ciclabili, illuminazione, attraversamenti e piantumazioni. Ad essere interessate sono soprattutto via Porara, via Vetrego e via San Silvestro. A carico di Anas c’è la mitigazione ambientale lungo il Passante: si parla di 30 metri di verde su entrambi i lati. A carico di Cav c’è invece il campo sportivo di Vetrego, per il quale il Comune ha ricevuto importanti rassicurazioni. «Gli organi preposti si sono impegnati a valutare attentamente tutti questi aspetti, descritti in una relazione tecnica, e vi è tutta l’intenzione di tener fede agli impegni presi» si legge nella nota del Comune. E i 19 milioni promessi dalla Regione per la realizzazione di altre opere legate alla viabilità? «Attiveremo ogni legittima pressione nei confronti della giunta per far si che nei prossimi bilanci della Regione o delle società controllate vengano previste le risorse necessarie per rispettare gli impegni presi» fa sapere Pavanello. Ma ora il tema che interessa maggiormente alla gente è l’aumento delle tariffe autostradali nella tratta Mirano-Padova. «Ci è stato confermato che è in fase di approvazione la nuova tariffa, e Anas ha presentato un’istanza al Ministero competente per chiedere che ai residenti venga praticato uno sconto. Noi non molliamo» dicono dal Comune.

Intanto l’iniziativa di protesta lanciata dal comitato «Opzione Zero» ha fatto registrare tremila mail inviate ai vertici regionali, e sul web spopola da due giorni la parodia del film «Un giorno di ordinaria follia»: si chiama «Un casello di ordinaria follia» e si riferisce con toni sarcastici proprio all’uscita Mirano-Dolo.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui