Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Venezia. Il Consiglio blocca la sublagunare

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

22

dic

2012

TRASPORTI – Si riaccende lo scontro sul collegamento veloce Tessera – Fondamente Nuove

Da Ca’ Farsetti un “no” al progetto, ma la Camera di commercio non ci sta: «Andare avanti»

Non sarà come metterci una pietra sopra, ma poco ci manca. Il Consiglio comunale ha approvato ieri a larghissima maggioranza (ha votato contro solo Zuin, Pdl) un ordine del giorno in cui in sostanza dice no al progetto di metropolitana sublagunare concepito una decina di anni fa come linea veloce tra Tessera e Venezia.

Nel testo, si chiede al sindaco di intraprendere, in sede di Piano urbano della mobilità sulla direttrice Tessera-Fondamente Nuove “prioritariamente la scelta di mezzi acquei di superficie aventi caratteristiche tecniche compatibili con il delicato contesto della laguna”. Inoltre si impegna la giunta “a non intraprendere alcuna ulteriore iniziativa di sviluppo delle procedure di valutazione sulla fattibilità dell’opera fintanto che non siano acquisiti i necessari ed adeguati aggiornamenti».

«È la prima volta – commentano con soddisfazione i consiglieri Beppe Caccia e Camilla Seibezzi – che il Consiglio si pronuncia contro l’ipotesi di realizzazione della discussa opera, in quanto insostenibile da molti punti di vista, ambientali, sociali ed economici».
Il presidente della Camera di Commercio di Venezia, non è invece di questo e sostiene che «sarebbe un male lasciar perdere» questo progetto.
Giuseppe Fedalto, a margine dell’incontro sul consuntivo camerale, dopo un iniziale no comment si è lasciato un po’ andare.
«L’aggiornamento del progetto – ha spiegato, non sapendo cosa avrebbe deciso il Comune – è costato alla Camera di Commercio 60mila euro. Per il presidente, «la Sublagunare rimane una grande opportunità per Venezia e un’opera strategica per lo sviluppo del suo territorio. Tuttavia, a queste mie ultime dichiarazioni, sindaco e assessori hanno manifestato una certa freddezza. Sia in relazione ai costi di realizzazione, sia per quelli di gestione. Tanto che, per il momento, si può dire solo che il progetto è in stand by».
In parole povere, il dibattito sulla Sublagunare non va avanti, con il rischio che tutto si fermi qui.
«Un vero peccato – conclude Fedalto – Anche perché, il fatto che la Camera di Commercio abbia sostenuto inutilmente delle spese, qualche conseguenza legale e finanziaria potrebbe averla. Ma parlare di questo, ora, è del tutto prematuro».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui