Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

CASALE. Nei piani di sviluppo di Ikea, almeno fino al 2016, non si parla di investire su Casale. Ma in municipio non è arrivato alcun documento che cancelli il progetto nell’area a ridosso del Passante. Tanto che la questione Ikea approderà giovedì in consiglio comunale. «Chiediamo che la Regione attivi l’iter per analizzare il progetto, sedendoci tutti a un tavolo», spiega il sindaco Stefano Giuliato, «vogliamo ribadire la conferma dell’interesse del Comune a valutare l’investimento proposto da Ikea, partecipando alle conferenze di servizi e riservandoci la ratifica dell’eventuale accordo di programma e del beneficio pubblico». La decisione è stata condivisa con il Forum comunale delle attività produttive. Dallo scorso luglio, quando la Regione ha chiesto un’integrazione della carte a Ikea, non c’è stato più alcun rapporto con il colosso svedese. La multinazionale ha deciso di investire su Verona. «Ci domandiamo se il progetto su Casale sia ancora valido», aggiunge l’assessore Stefano Bortolini. (ru.b.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui