Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Domani scattano gli aumenti dei pedaggi autostradali. In Veneto (e Val d’Aosta) i più cari d’Italia

Si va da +13,55% a +13,19% per le altre tratte Autovie +12,63%

Per ora resta invariato il “tornello” di Mirano

IL TORNELLO – Funziona così: il tratto Mestre-Mirano è gratis, basta uscire a Mirano e rientrare per pagare fino a Padova 70 centesimi (da domani 80) anziché 2,90

LE SOCIETÀ – Il comunicato a tarda sera

«Questo metodo non va»

Preoccupazione non tanto per l’aumento delle tariffe autostradali, quanto per il metodo usato dal Governo è stata espressa dal presidente di Aiscat (l’associazione che riunisce le società autostradali), Fabrizio Palenzona: «Esprimo generale preoccupazione per il metodo con cui si affrontano provvedimenti così importanti che toccano e minano la credibilità di contratti con società quotate e controparti internazionali e che incidono sulla credibilità del Paese di fare e di attrarre investimenti».

 

  1. 1 Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui