Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Mirano. Una mozione congiunta in Consiglio comunale per impegnare la Giunta ad attivarsi sul problema

Una mozione congiunta di maggioranza e opposizione per impegnare la giunta Pavanello ad attivarsi in ogni sede scongiurando il salasso autostradale per i pendolari miranesi. Il documento è stato approvato giovedì sera in una seduta consiliare caratterizzata da un tema molto intricato: il probabile l’aumento del pedaggio sulla tratta Mirano-Padova a partire dalla prossima primavera. La questione è stata portata in consiglio con un’interpellanza del Movimento 5 Stelle, ma tutte le forze politiche hanno poi condiviso quella presa di posizione. I consiglieri chiedono al sindaco pure di continuare a sollecitare Anas, Cav e Regione per arretrare a Dolo il casello di Villabona e per ottenere gli ormai noti 19 milioni pattuiti nell’accordo di programma sul Passante per la realizzazione di opere complementari. Maria Rosa Pavanello attende di essere convocata dall’amministratore delegato di Cav, Eutimio Mucilli, per discutere di tutti questi aspetti: ai miranesi preme soprattutto la questione delle possibili agevolazioni per i pendolari. Il consiglio ha poi approvato la nomina dei revisori dei conti del Comune sorteggiati dalla Prefettura. Presidente sarà Alberto Zugno, il collegio è composto pure da Leopoldo Fogale e Alberto Tosi. I primi due arrivano dalla provincia di Treviso, il terzo dal Veronese. (g.pip.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui