Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Mira, Pronto il bando degli orti sociali

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

15

gen

2013

MIRA Dopo anni di attesa finalmente a Mira gli orti sociali: 24 appezzamenti di terreno che saranno dati in gestione ai residenti per produrre verdura. Per consegnarli agli interessati è stato emesso un bando. «Sono accanto a Forte Poerio», spiega il sindaco Alvise Maniero, «Le domande vanno presentate in Comune entro il 25 febbraio. I cittadini disabili (con idonea certificazione) che non siano in grado di provvedere in modo autonomo alla coltivazione dell’orto, possono presentare domanda assieme ad un cittadino abile. Tra tutte le domande pervenute e ammesse, verrà formata una graduatoria con validità triennale e gli appezzamenti verranno concessi scorrendone l’ordine» . Tutte le concessioni scadranno dopo un triennio. Le domande devono essere compilate su un apposito modulo, disponibile sul sito www.comune.mira.ve.it o ritirabile in municipio. L’area degli Orti Sociali di Forte Poerio, è già stata recintata e attrezzata a cura della Coop Primavera, con la posa di ricoveri attrezzi, la preparazione del terreno e la individuazione degli spazi da assegnare, il collegamento idrico, un’area deposito del materiale organico e una cisterna per l’acqua piovana. Gli orti disponibili hanno una dimensione di 5 metri per 10.«Il progetto orti sociali», conclude Maniero, era stato avviato dalla precedente giunta e vuole favorire l’attività e la socializzazione per chi è uscito dal mondo del lavoro, ma ha tempo e voglia di dedicarsi ad un’attività all’aria aperta, che può rivelarsi anche un aiuto economico». (a.ab.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui