Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

CAMPAGNA LUPIA – Rimaste gravemente ferite nello scontro frontale di venerdì sera a Lughetto

E scoppia di nuovo la polemica sulla pericolosità della Romea, la strada più a rischio d’Italia

La Romea riconferma purtroppo il primato tutt’altro che lusinghiero di strada più pericolosa d’Italia e monta la polemica all’indomani dell’ennesimo schianto. Rimangono critiche le condizioni di mamma e bimba di Campagna Lupia rimaste gravemente ferite nello spaventoso frontale avvenuto poco prima delle sette di venerdì sera a qualche centinaio di metri dall’incrocio di Lughetto. A preoccupare i medici soprattutto il trauma carnico riportato da entrambe nel violentissimo impatto che le ha intrappolate fra le lamiere della Renault Twingo su cui viaggiavano. Per estrarle è stato necessario l’intervento dei pompieri che hanno tagliato la carrozzeria con le cesoie: intubate e stabilizzate per essere trasportate all’Angelo di Mestre, la donna di 37 anni è stata ricoverata in rianimazione, mentre la piccola di 4 anni una volta eseguita la Tac è stata trasferita al pediatrico di Padova in terapia intensiva. Confortante, invece, il quadro clinico dei passeggeri della Volkswagen Passat che si è sono visti piombare addosso la piccola utilitaria: una famiglia intera di Chioggia, padre di 35 anni e figlioletta di 4 contusi, la madre di 33 con il femore fratturato, tutti accompagnati in ambulanza all’ospedale di Dolo. A provocare l’incidente, come assodato dai rilievi eseguiti dai carabinieri di Campagna Lupia, la folle manovra di 26enne di Camponogara che alla guida di una Fiat Bravo si è immesso sull Ss309 da una stradina laterale di servizio a un’impresa edile, e per di più svoltando a sinistra quando la linea continua non lo consente e in un punto in cui la visibilità è parzialmente impedita da una semicurva. La conducente della Twingo che proveniva da Mestre in direzione Chioggia di fronte all’improvviso ostacolo ha provato inutilmente a frenare, andando a cozzare sulla parte posteriore della Bravo e senza più riuscire a mantenere il controllo ha sbandato invadendo la corsia opposta sulla quale stava arrivando appunto la Passat. La posizione del 26enne è al vaglio dei militari. Tutti i mezzi coinvolti sono stati posti sotto sequestro.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui