Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO – Il comitato Opzione Zero replica alle dichiarazioni dell’assessore regionale Renato Chisso.

«La debolezza delle argomentazioni di chi sostiene la Romea Commerciale è ben evidenziata nelle parole dell’assessore Chisso, che si limitano a spot propagandistici su fattibilità e necessità della nuova autostrada. Emblematico, in proposito, l’annullamento del convegno sulla Orte-Mestre in programma per il 2 febbraio a Ravenna. È la manifesta incapacità degli amministratori di sostenere un confronto di merito sull’opera».

E il comitato rivierasco prosegue.

«La Orte-Mestre è un progetto vecchio del 2001, travolto come tutte le grandi opere europee dalla crisi economica e dimostratamente inutile, se non per avvantaggiare le lobby del cemento che fanno profitti sulle opere in project financing. L’ulteriore truffa che sarà applicata alla Orte-Mestre si chiama project bond: obbligazioni garantite e coperte dalla Cassa Depositi e Prestiti con i soldi del risparmio postale».

(L.Per)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui