Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

SALZANO-NOALE – Oggi la discussione in consiglio sul disegno di ampliamento del sito di stoccaggio

Potrebbe essere un giorno importante per la querelle sull’adeguamento dell’impianto di smaltimento rifiuti di via Mestrina «Cosmo».

È in calendario, infatti, la discussione in Consiglio regionale della mozione presentata da dieci consiglieri di opposizione che chiede alla Giunta di non dare il suo nulla osta al progetto di aggiornamento tecnologico del sito di stoccaggio e trattamento rifiuti.

Nel caso in cui il documento venisse approvato, Palazzo Balbi quindi dovrà con ogni probabilità cassare la richiesta, che ha già ottenuto il nulla osta dalla commissione Via. I comitati di residenti «Noale Ambiente» e «Ambiente Sicuro», hanno dato battaglia in questi mesi sul tema.

Nella mozione si chiede alla Giunta Zaia di mettere in atto «ogni azione utile affinché l’azienda interessata valuti la possibilità di delocalizzare la sua nuova attività». Tradotto: lì, secondo i dieci consiglieri, potrebbe essere pericoloso. Per «sensibilizzare» l’assemblea sulla questione i comitati hanno organizzato una sorta di «mail bombing». Le caselle di posta elettronica di coloro che oggi prenderanno posto a palazzo Ferro-Fini, infatti, sono state «bombardate» di richieste d’aiuto.
Con l’accortezza di variare l’oggetto delle comunicazioni, in modo da evitare che le stesse finissero direttamente nel cestino.

La mozione è stata presentata dai consiglieri Bruno Pigozzo, Laura Puppato, Piero Ruzzante, Graziano Azzalin, Lucio Tiozzo e Stefano Fracasso del Pd, da Giovanni Furlanetto della Liga Veneta, Pietrangelo Pettenò della Federazione della Sinistra, Gennaro Marotta dell’Italia dei Valori e dall’indipendente Giuseppe Bortolussi. L’approvazione da parte della Giunta regionale rappresenterebbe l’ultimo passaggio burocratico prima dell’avvio del progetto.

Gabriele Vattolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui