Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO. Un flash-mob in difesa dell’ospedale di Dolo. Questa è l’iniziativa promossa dal Pd in programma oggi dalle 9 all’entrata dell’ospedale in via Pasteur. All’incontro parteciperanno anche il segretario provinciale Michele Mognato e il responsabile sanità Gabriele Scaramuzza. Gli organizzatori distribuiranno un volantino e discuteranno con i cittadini. «La Riviera ha diritto a un presidio sanitario e ospedaliero efficiente e completo», spiega Matteo Bellomo, segretario Pd di Dolo, «di mettere le grandi eccellenze che vi operano nelle migliori condizioni per lavorare. Purtroppo in questi anni in Regione hanno provveduto a un progressivo smantellamento dell’ospedale di Dolo che, di questo passo, ha come unica prospettiva quella della chiusura».

Non mancano poi delle critiche sull’operato dell’amministrazione comunale. «È paradossale che in una situazione così grave non abbia sentito il dovere di battere ciglio. Sarebbe bastata anche una presa di posizione ufficiale». Vengono poi presentati i progetti per il rilancio. «Chiediamo un ospedale vero per la Riviera e non un “mezzo servizio” che non serve a nulla se non a metterlo sui binari di una prossima chiusura». (g.pir.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui