Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Bassanese. Pedemontana, oggi aprono i cantieri

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

4

feb

2013

GRANDI INFRASTRUTTURE – Oggi al via i lavori a Bassano, Marostica, Nove e Rosà, tra le polemiche

La Pedemontana apre i cantieri

Problemi di trasparenza (Rivoluzione Civile pubblicherà i rapporti) e di traffico (ma i sindaci tranquillizzano)

NUOVI CANTIERI -L’attesa è finita e dalle parole si comincia a passare ai fatti. La Superstrada Pedemontana Veneta inizierà a prendere forma da oggi anche sul comprensorio bassanese. I nuovi cantieri saranno aperti tra Marostica, Nove, Rosà e Bassano del Grappa con una serie di interventi e di opere che andranno a interessare di volta in volta il tracciato attuale della Gasparona e la viabilità locale.

POLEMICHE – Ci sono timori sulle ripercussioni che i cantieri provocheranno sul traffico locale (ma i sindaci tranquillizzano), e problemi di trasparenza:e qui Rivoluzione Civile si è impegnata a pubblicare tutti gli atti sui rapporti tra pubblico e privato intercorsi negli appalti.

L’attesa è finita e dalle parole si comincia a passare ai fatti. La Superstrada Pedemontana Veneta inizierà a prendere forma da oggi anche sul comprensorio bassanese. I nuovi cantieri saranno aperti tra Marostica, Nove, Rosà e Bassano del Grappa con una serie di interventi e di opere che andranno a interessare di volta in volta il tracciato attuale della Gasparona e la viabilità locale. Al centro delle preoccupazioni di residenti e quartieri c’è ovviamente il problema del traffico, soprattutto quando i lavori comporteranno chiusure di strade o deviazioni particolari che potrebbero appesantire, e non poco, il già consistente traffico lungo la direttrice principale. Dal Comune di Bassano le rassicurazioni sono accompagnate, oramai da tempo, dall’invito alla pazienza lanciato dall’assessore comunale alla viabilità Dario Bernardi: «I lavori creeranno qualche disagio e d’accordo con le ditte esecutrici e con i comuni contermini sono stati studiati interventi e lavori suddivisi in varie fasi. Questo permetterà di ridurre il più possibile i disagi, frazionando e limitando di volta in volta i tratti interessati dai cantieri». Nei primi mesi di lavoro la viabilità principale non sarà interessata da scavi e sbancamenti; la situazione cambierà però quando diventerà necessario limitare le funzionalità della Gasparona per permettere la costruzione dell’imponente opera che punta a collegare, attraverso 90 chilometri di strada, Montebello a Spresiano.

Nel frattempo, nonostante il commissario alla Spv Silvano Vernizzi continui a dirsi ottimista e fiducioso che i tempi saranno rispettati (entro due anni Pedemontana aperta), si muove su più fronti il gruppo di chi vorrebbe vederci più chiaro; da Vicenza i candidati di Rivoluzione Civile si sono impegnati a rendere di dominio pubblico i contratti tra soggetti privati e enti pubblici, quei documenti che da tempo i comitati chiedono di avere in merito ai dettagli economici dell’accordo sulla Pedemontana e che mai, fino ad ora, Vernizzi ha fornito. Anche la Commissione Europea, sollecitata dall’eurodeputato Andrea Zanoni, ha annunciato che contatterà le autorità italiane per avere chiarimenti sul presunto conflitto d’interessi dove l’amministratore delegato di Veneto Strade Vernizzi è anche presidente della commissione regionale incaricata di concedere la Valutazione ambientale strategica.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui