Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – “Finanziate gli alberi col Passante”

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

27

feb

2013

LA PROPOSTA – I residenti contro inquinamento e rumore: «L’1% del pedaggio per barriere fonoassorbenti»

MOGLIANO – (N.D.) «Destinare l’1% degli introiti dei pedaggi del Passante di Mestre alle opere di mitigazione ambientale». La proposta è stata avanzata da Vanni Campigotto nel corso dell’assemblea di quartiere di Campocroce. Perchè gli abitanti della frazione di Mogliano stanno pagando un pesante scotto dalla realizzazione del tracciato autostradale.

«Campocroce sta morendo a causa della frammentazione del suo territorio»,

ha detto il presidente del quartiere Pietro Lorenzon, nel corso dell’incontro al quale hanno partecipato il vicesindaco di Mogliano Giannino Boarina e l’assessore all’ambiente Davide Bortolato. A tenere banco sono stati i problemi legati all’inquinamento acustico e ambientale causati dai circa 35-40 mila automezzi al giorno lungo il Passante.

«Hanno realizzato due sovrappassi – ha detto il presidente Lorenzon – a distanza di circa 500 metri l’uno dall’altro, mentre il progetto iniziale prevedeva un sottopasso per by-passare Campocroce. Mancano ancora le barriere fonoassorbenti sia in alcuni tratti del Passante, sia ai lati della nuova variante di Campocroce che passa vicino all’ex Filanda Motta».

La proposta di Campigotto:

«Per anni abbiamo sentito parlare del progetto del “Passante verde”, cioè la barriera di verde ai lati dell’autostrada per abbattere l’inquinamento. Sono stati realizzati dei piccoli polmoni di verde con alberature inadeguate ad abbattere lo smog. C’è un reale pericolo per la salute dei cittadini costretti a respirare le micidiali poveri sottili Pm 10. Visto che chi gestisce il Passante ha consistenti entrate dovute ai pedaggi, si chiede che l’1% degli introiti venga destinato all’attuazione delle barriere fonoassorbenti e dei filari alberati ai lati del Passante».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui