Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Tribuna di Treviso – “A Roma per fermare la Pedemontana”

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

27

feb

2013

CASTELFRANCO «Ci batteremo per bloccare la Superstrada Pedemontana». A dirlo è Leonardo Brunetta, 35 anni, operaio di Castelfranco, diplomato ragioniere, esponente del Movimento a 5 stelle, primo dei non eletti al Camera dei grillini. Il suo nome era tra gli incerti, doveva essere il nono trevigiano ad entrare in parlamento, travolto dallo tsunami grillino. Invece non sarà seduto tra i banchi della Camera. No Pedemontana. Il suo impegno nel Movimento a 5 Stelle tuttavia continuerà. E l’obiettivo pare chiaro.

«Noi siamo contrari alla realizzazione della Pedemontana», spiega, «in Parlamento i nostri esponenti porteranno avanti questa battaglia. Siamo contrari alla realizzazione di nuove bretelle, la nostra politica spinge verso l’immobilità. Ovvero dare alle persone la possibilità di spostarsi il meno possibile, ad esempio potenziando le reti di comunicazione e incentivando il telelavoro. La Pedemontana è una di quelle opere costosissime e impattanti in maniera profonda sul territorio. Tra l’altro sarà realizzata con un project financing. Costi folli che dovranno essere ripagati con l’incasso dei pedaggi per 20 o 30 anni senza avere la certezza nemmeno di riuscire a coprire le spese. Vogliamo lo stop immediato del consumo di territorio e opere di riqualificazione. Dovremo ridurre il traffico invece queste opere lo incentivano».

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui