Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Mantovani. Fondi neri, nuovi testimoni

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

10

mar

2013

SOTTO TIRO – Piergiorgio Baita, finanzieri al lavoro e la Mantovani a Padova

Si fanno i conti per accertare l’ammontare della frode

Venerdì l’udienza del Tribunale della libertà

VENEZIA Si apre una settimana cruciale per l’inchiesta riguardante le false fatturazioni della Mantovani

Investigatori al lavoro sui documenti sequestrati e sui passaggi di denaro, l’accusa avrebbe altre carte da giocare

Resta alta la tensione attorno all’inchiesta sulla Mantovani. Dopo gli arresti domiciliari concessi a Claudia Minutillo gli avvocati si concentrano sulla prossima udienza del Tribunale del riesame. Se da un lato l’inchiesta della Procura sta proseguendo a pieno ritmo, basti pensare alle verifiche sulle società “cartiere” che hanno interessato decine di realtà, ora l’eventuale svolta soprattutto per Piergiorgio Baita e William Colombelli che puntano ad uscire dal carcere insieme a Nicolò Buson, è rappresentata dall’udienza di venerdì 15. Ma la situazione è in continuo movimento come ha dimostrato la scarcerazione dell’ex segretaria di Giancarlo Galan avvenuta dopo una sua confessione. In queste ore, ad esempio, la Guardia di finanza sta ulteriormente vagliando alcuni passaggi di denaro, già emersi nella prima fase, per accertare definitivamente a quanto possa ammontare l’eventuale patrimonio “in nero” collegato alle false fatture. E il pubblico ministero Stefano Ancilotto, titolare della clamorosa inchiesta che sta facendo tremare diverse persone in Veneto, ha confermato che in queste ore si stanno analizzando altri documenti strategici. Oltre a questo, secondo alcune indiscrezioni, ci sarebbero anche almeno due nuove testimonianze che sarebbero state depositate dalla Procura in vista dell’appuntamento di venerdì.
Conferma di attendere l’udienza del Tribunale del riesame con un interesse anche l’avvocato Renzo Fogliata che in questa vicenda difende William Colombelli, una delle figure chiave dell’indagine della Procura e responsabile della Bmc Broker di San Marino. Qui sarebbero state realizzate le false fatture e il relativo passaggio di denaro.
Intanto sul fronte dell’inchiesta, va ricordato che la Guardia di finanza sta per sequestrate il 5 per cento delle azioni di proprietà di Piergiorgio Baita della Mantovani costruzioni. In passato, contestualmente agli arresti, le Fiamme Gialle avevano già sequestrato alcuni conti correnti e delle abitazioni intestate a Baita, ora invece i militari si starebbero concentrando sul patrimonio azionario dell’ingegnere. Patrimonio che varrebbe circa due milioni di euro, in sensibile flessione rispetto alle quotazioni di qualche tempo fa, quando poteva valere dieci volte tanto. L’ottica è anche quella di garantire risarcimenti danni qualora siano riconosciute responsabilità penali.
Infine, in merito al pranzo di Valdobbiadene del 2 febbraio scorso che sarebbe stato ripreso dalle telecamere della Guardia di finanza, ed organizzato dall’imprenditore Luigi Dal Borgo, va segnalata la presa di posizione di Pier Alessandro Mazzoni (amministratore di Veneto acque spa) che precisa di non aver assolutamente partecipato all’appuntamento: «Anzi, ero al funerale di una persona cara».

Gianpaolo Bonzio

 

GLI ARRESTATI – Tre ancora in carcere, la Minutillo ai domiciliari

Tre detenuti in carcere, uno ai domiciliari. Sono trascorsi dieci giorni dalla retata della Finanza per una supposta frode fiscale da 10 milioni di euro (ma per altri 10 milioni il periodo è prescritto). Sono dietro le sbarre Piergiorgio Baita, presidente della Mantovani spa, Nicolò Buson, direttore finanziario di Mantovani, William Ambrogio Colombelli, titolare della Bmc Broker di San Marino. È uscita due giorni fa per andare ai domiciliari Claudia Minutillo, amministratore delegato di Adria Infrastrutture, già segretaria del governatore del Veneto Giancarlo Galan.

 

INCHIESTA MANTOVANI NON ERO A QUEL PRANZO

In merito alla notizia apparsa venerdì 8 marzo scorso sul Vostro quotidiano e relativa al pranzo tenuto il giorno 2 febbraio 2013 a Valdobbiadene, il sottoscritto smentisce di avervi partecipato nè che ne fosse a conoscenza. Tra l’altro quella mattinata il sottoscritto l’ha trascorsa ad un funerale di un amico e la restante parte della giornata nella propria abitazione. D’altro canto quanto dichiarato può trovare facile conferma visto che, come da Voi riportato, il pranzo è stato ampiamente filmato dalla Guardia di Finanza. Vi sarei grato, a tutela della mia persona, se questa smentita fosse riportata sul Vostro quotidiano.

Pier Alessandro Mazzoni  (Direttore generale Veneto Acque spa)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui