Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Dal 1. giugno cambiamo le tariffe in autostrada: le tratte tra Padova Est e Mestre, Mira-Oriago e Dolo-Mirano saranno uniformate a 2,70 euro. Per i pendolari 1,60.

PEDAGGIO UNICO – Per Padova est tutti a 2,70 euro

AUTOSTRADA – Venti passaggi al mese per avere la riduzione

Saranno necessari almeno venti passaggi al mese tra il casello di Mirano e Padova est, più il Telepass family, per avere lo sconto sul pedaggio.

Vetrego, il tornello finirà l’1 giugno

Il presidente di Cav: «Sconti solo ai residenti di Mirano, Spinea, Mira, Dolo e Pianiga»

Mirano, Spinea, Mira, Dolo e Pianiga: sono questi i Comuni interessati dalle tariffe agevolate per i pendolari autostradali, in vista dei nuovi pedaggi in vigore dall’1 giugno prossimo. La conferma è arrivata dal presidente di Cav Tiziano Bembo, l’altra sera presente alla riunione mensile del comitato “Rinascita Vetrego” per illustrare nel dettaglio il progetto in attesa di approvazione dal Ministero.
Molte indiscrezioni degli ultimi mesi sono state confermate, ma emergono pure alcune importanti novità. Partiamo dalle conferme: le tratte che collegano il casello di Padova Est con Mestre, Mira-Oriago e Dolo-Mirano saranno uniformate: la prima scenderà dagli attuali 3,20 a 2,70 euro, le altre due saliranno da 80 cent a 2,70 euro. Tra Mestre, Mira e Mirano rimarrà il pedaggio gratuito. Dal 1. giugno sarà dunque resa inutile la “manovra del tornello” di Vetrego, dove i pendolari della Mestre-Padova escono e rientrano per godere del pedaggio gratuito tra Mestre e Mirano. E i pendolari? Godranno di uno sconto, esclusivamente per la tratta Mirano-Padova Est. La tariffa agevolata non sarà però di 1,50 euro, come filtrato negli ultimi mesi, ma di 1,60. Sarà applicata per gli automobilisti dotati di Telepass Family che faranno almeno 20 accessi autostradali in un mese (anche 10 andate e 10 ritorni) con veicoli leggeri classe A. I pendolari dovranno compilare un modulo ritirabile agli sportelli di Cav di Marghera e Padova, oppure sul sito Internet della società autostradale.
Le tariffe agevolate riguarderanno però solo cinque Comuni, escludendo paesi che gravitano attorno al casello come Santa Maria di Sala e Fiesso. Bembo si è presentato a Vetrego in rappresentanza della Regione, visto che il comitato aveva ufficialmente invitato il governatore Luca Zaia. «Siamo soddisfatti per l’eliminazione del tornello – commenta il presidente del comitato Emanuele Congia – ma, visti i disagi sopportati in questi anni, abbiamo chiesto a Bembo che per i vetreghesi la tariffa agevolata sia applicata indipendentemente dal numero di accessi. È sembrato possibilista, attendiamo una risposta».

LA REPLICA DI “OPZIONE ZERO”

«Inaccettabile, per i pendolari il pedaggio raddoppia»

MIRANO –

«È una proposta inaccettabile anche per i pendolari: Cav parla di sconti, ma in realtà si tratta di un raddoppio del pedaggio».

Alla riunione di Vetrego erano presenti pure alcuni rappresentanti del comitato “Opzione Zero” della Riviera del Brenta, in prima linea nella protesta contro l’imminente aumento delle tariffe. Ad alzare la voce è il portavoce Mattia Donadel:

«Questa è una vicenda nata male a cui si cerca di mettere una pezza che però fa acqua da tutte le parti – sbotta Donadel -. Pensiamo per esempio al fatto che a Mirano prendono l’autostrada molti pendolari residenti in vari comuni che sono stati esclusi dal sistema delle agevolazioni. Non ci piace nemmeno il fatto che gli sconti siano applicati a ritroso solo dopo che un pendolare ha compiuto i 20 accessi: e se uno si ammala e fa qualche viaggio in meno?».

Il comitato continua a chiedere un abbassamento dei pedaggi e l’arretramento della barriera al vecchio casello di Dolo-Roncoduro, e preannuncia una primavera infuocata:

«Ci siamo già attivati con dei legali per capire che iniziative potremo intraprendere, la settimana prossima decideremo».

Resta la ferma volontà di organizzare un presidio a metà aprile sotto la sede di Cav a Marghera. (g.pip.)

 

  1. 25 Comments

    • luca says:

      scusate ma uno che vive a ponte di brenta camin padova etc è un pendolare di serie B?

    • Michele says:

      Quindi i pendolari che da Mestre vanno a Padova ( e viceversa ) avranno una bella mazzata ?

    • paolo says:

      Allucinante presa per il culo……. vogliamo pagare in funzione dei kilometri percorsi quindi da dolo a padova e viceversa. possibile che non cia spazio per una class action?

    • Cinzia says:

      Vergognatevi… non ho altre parole… Vergogna… Sì per una Class Action!!!

    • luca says:

      mestrini e padovani continueranno a uscire a dolo per fare mestre-dolo (senza pedaggio), e dolo padova su viabilità ordinaria (fattibile anche se disagevole, mentre da dolo a mestre per viabilità ordinaria è un inferno impossibile). Morale: si continuerà a uscire a dolo e si passerà per i paesi vicini invece che fare il tornello. Cambierà poco e gli sventurati dei paesi intorno al casello oltre ad avere il pedaggio raddoppiato avranno il traffico come prima

    • paolo says:

      Una vergogna, senza considerare che sicuramente cav perderà incassi . Infatti come scritto da altri e pensato da moltissimi i mestrini e padovani faranno mestre dolo in autostada e dolo padova su viabilità ordinaria. personalmente mi potrò permettere l’esborso attuale e quindi farò una tratta cosi ed un altra con il passante fino a spinea per rientrare ad oriago. la soluzione come già paventato poteva essere un dolo padova ad 1,20-1,30 per tutti ed un mestre padova 1,50 -1,60 ci avrebbero guadagnato tutti chi in salute e chi in denaro. Ricordo ancora una volta che fare il tornello due volte al giorno sono 5 km in più..

    • Pierluigi says:

      E’ una vergogna! Mestre Padova e Padova Mestre a queste cifre è uno scandalo! E questi signori continuano a rimanere impuniti ai loro posti pesando sulle tasche di chi lavora!

    • Blukap says:

      Class action, presidio, manifestazione!!!!! Quelli del CAV penseranno: lasciamoli sfogare tanto poi se la mettono via e continueranno a farsi mungere. Ripeto: l’unica è coinvolgere quanta più gente possibile nel disagio, utilizzando per qualche giorno solo la viabilità ordinaria, bloccando così tutto il traffico ( rispettando ovviamente tutti i limiti di velocità) e rendendo la vita difficile anche a chi dell’ autostrada non fa mai uso

    • Paolo says:

      Quindi per chi arriva da Mestre/Marcon/Quarto/etc è la fine!!

      No comment … quasi quasi ogni giorni esco a Dolo e giro per 3 minuti in rotonda per fare comunque un pò di traffico, che dite?

      Io lo faccio in segno di protesta … ho deciso … bisogna però essere costanti e farlo per mesi/anni e vedrai che prima o poi qualcuno si sveglia …

    • daniele says:

      E’ un furto legalizzato come ormai l’italia ha già subito.
      Dal primo giugnyo saremmo derubati, meditate gente, meditate

    • Jim says:

      Premesso che trovo vergognose queste tariffe, nonché l’eliminazione del casello di roncoduro e/o il mancato arretramento della barriera, tuttavia credo che i disagi causati dal traffico in termini di perdite di tempo, consumi e inquinamento, e i costi associati ai numerosi incidenti che accadono tutte le settimane siano di gran lunga superiori alle spese per le maggiori tariffe.
      Trovo, inoltre, indegno l’atteggiamento dei “tornellisti”, non tanto perché fino ad oggi stanno facendo il girello, quanto perché si lamentano del fatto che verrà vanificato: ma dico io, avete goduto di una cosa assurda, statevene zitti e adesso pagate, giacché col vostro atteggiamento avete ben bene rotto a tutto il circondario del casello. Ma ci rendiamo conto che fanno il tornello pure i camion diretti e provenienti dall’ est??? Credo sia proprio ora di finirla, a costo di mettere un pedaggio di 3,20 €.
      Per i residenti / pendolari invece la tariffa dovrebbe essere 1€ e il n° di viaggi inferiore a 20!!!

    • Blukap says:

      Comprendo tutto il malcontento e i disagi dei residenti nei pressi del tornello e sono solidare con loro, ma mi meraviglio che alcuni di loro non siano solidari con i pendolari. I cosiddetti furbetti non hanno nessun piacere a fare il giro della giostra e perdere altro tempo e carburante; sono costretti a farlo dai furboni del Cav che prima si sono impegnati ad arretrare il casello di Mestre, poi hanno pensato di aumentare il pedaggio x recuperare quanto prima i profitti. E il malcontento dei residenti al tornello fa il loro gioco: questi dovrebbero essere più incazzati dei pendolari con il CAV, che gli ha rovinato la serenità

    • paolo says:

      SCUSATE LO SFOGO………..ma diventa una guerra tra poveri cosi….. invece di essere uniti contro la CAV ci si divide

    • Paolo says:

      Ringrazio il moderatore, mi era proprio scappata

    • Paolo says:

      Ma ieri non era proprio giornata…….

    • pendolare senza sosta says:

      I pendolari dovrebbero avere una sorta di abbonamento di pedaggio come tutti i sacrosanti lavoratori che utilizzano i mezzi pubblici. E dirò di più: nelle altre tratte autostradali quali la PD-BS e la VR-Brennero c’è già uno sconto di pedaggio per queste categorie. Basta portare foglio di residenza e foglio dal datore di lavoro per dimostrare che si lavora e si vive nella tratta in questione. E lo sconto viene applicato ogniqualvolta si passa.

    • tex says:

      se io entro dal casello di mira-oriago ed esco dalla barriera di mestre-villabona per andare a trieste, dal 1 giugno quanto pago di pedaggio?
      E se io entro dalla barriera di mestre-villabona ed esco al casello di mira-oriago quando pago di pedaggio?
      Grazie

    • redazione says:

      Per Tex: in entrambi i casi non paghi nulla. La tratta Dolo/Mirano – Mestre rimane gratuita.

    • Giuseppe says:

      DAL 1° GIUGNO SUCCEDERA’ QUESTO (se è vero che aumenteranno le Tariffe):
      Quasi TUTTI i pendolari Padova-Mestre usciranno/entreranno al Casello di Crea (Spinea). Costo € 1,60. Poi prenderanno la Camionabile gratuita per Marghera la quale offre Due possibilità:
      1) entrare nel casello di Oriago e uscire di nuovo a quello di Villabona (GRATIS).
      2) arrivare direttamente nella grande Rotonda di Marghera, vicino al Leroy (GRATIS).
      Purtroppo – anche qui – ci sarà un enorme intasamento a causa della Camionabile Mirano-Marghera sulla quale hanno (da poco) eliminato TUTTI i semafori ad eccezione di UNO.
      Ecco: le solite cose all’italiana. Hanno speso MILIONI di Euro MA hanno lasciato UN solo semaforo il quale creerà lunghe code.
      Ebbene: sarà proprio qui che TUTTI protesteranno dal 1° Giugno.
      E TUTTI grideranno: TOGLIETE quel maledetto semaforo!

      • paolo says:

        giuseppe ha perfettamente ragione se tutti useranno il casello di spinea la Cav non potra’ fare nulla. non potra’ fare aumenti in quella tratta e la prenderemo per le palle.
        certo sara’ un po’ di strada in piu’ ma sempre meno che usare la viabilita’ ordinaria. Per cui…. chi da mestre va a padova entra a villabona esce a oriago, fa la camionabile rientra in autostrada a spinea e da li’ raggiunge padova.

    • luca says:

      Ė ovvio che coinvolgendo solo 4 comuni nello ‘sconto pendolari’ CAV ha cercato di spaccare in due il comitato. E purtroppo mi pare che ci sia riuscita visto il silenzio che è calato. Il finale è questo: i pendolari dei 4 comuni spenderanno 1,60 + 1,60 euro al giorno, quelli di Padova e Mestre 1,60 + 1,60 passando per Spinea. CAV farà bella figura avendo pure fatto uno sconto e ci guadagnerá un bel po’ di soldi!

    • domenico says:

      e se esco a Padova Zona Industriale facendo il tornello cambia qualcosa?

    • redazione says:

      Per Domenico: dopo giugno sarà inutile fare il tornello anche se esci a Padova Zona Industriale.

    • Blukap says:

      Come al solito, da buoni italiani, stiamo cercando di trovare il modo di fare i furbetti ed individuare come risparmiare “entrando qui uscendo là” oppure fregandocene se l’aumento non ci riguarda xchè residenti in un comune anziché un altro. Gli unici che possono impedire gli aumenti sono i politici, costretti da una concreta pressione della gente. Continuo a ribadire che se coinvolgiamo anche i residenti, che magari non usano l’autostrada, nel disagio (vedi cosa è accaduto a Vetrego) forse qualcosa si ottiene: intasiamo la viabilità ordinaria x qualche giorno , usando solo quella!! Vedremo se non si incazza anche la casalinga che deve andare in macchina a fare la spesa e non perde 5,4€ al giorno x andare a lavorare (e non x andare al mare).

    • Francesco says:

      Venire TUTTI alla riunione di lunedi , tutti !
      E ci portiamo pure Moreno Morello !!

      http://www.morenomorello.it/

      San Moreno aiutaci tu….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui