Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Paese, discarica Terra

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

16

apr

2013

PAESE – Lega e Pdl sulla discarica Terra  «In Provincia voteremo “no”»

PAESE – «I capigruppo di maggioranza della Provincia mi hanno assicurato che voteranno contro il piano che prevede l’arrivo di altro amianto nella discarica Terra»: l’annuncio è stato dato un po’ a sorpresa dall’assessore all’Ambiente, Vigilio Piccolotto, nel corso dell’ultimo consiglio comunale. Ma non è cosa da poco. Perché un unanime voto contrario del consiglio del Sant’Artemio, dopo il placet tecnico dell’Arpav, di fatto affosserebbe forse definitivamente il progetto confezionato e spedito in Regione dal gruppo Mosole per avere il via libera al conferimento nel sito di via Baldrocco di altri circa 460 mila metri cubi di rifiuti contenenti amianto. Fabio Ceccato (Lega) e Roberto Fava (Pdl) avrebbero dato la loro parola. E Muraro? Lui, ricevute le oltre 7.300 firme dei cittadini contro l’arrivo di nuovi scarti nella discarica già finita nel mirino della giustizia amministrativa, ha già spiegato di voler lasciare la decisione nelle mani del consiglio. Se ognuno mantiene quanto detto, insomma, il risultato del voto, che comunque arriverà solo tra qualche tempo, è scontato. Anche se in Regione ci vanno con i piedi di piombo. «La commissione Via valuterà nel modo più chiaro possibile l’impatto sull’ambiente – ha chiarito l’assessore Maurizio Conte nel giorno dell’inaugurazione della messa in sicurezza della Tiretta – ma in Veneto abbiamo la necessità di individuare un sito perché ora l’amianto va all’estero facendo schizzare i costi di smaltimento alle stelle».

Mauro Favaro

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui