Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Stop all’edilizia, Conte tranquillizza

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

16

apr

2013

I VINCOLI DELL’AUTORITÀ DI BACINO

Ma l’Urbanistica prepara una circolare

VENEZIA – «Non ci sono divieti assoluti, ma norme dettate soprattutto dal buon senso. Se un’area è particolarmente esposta a pericoli di alluvione sarebbe un controsenso dare l’autorizzazione a nuove costruzioni. Ma si può comunque intervenire per mitigare il rischio o realizzare specifiche vie di fuga che consentano poi nuove edificazioni». È l’assessore regionale alla difesa del suolo Maurizio Conte a tranquillizzare, rispetto ai timori sollevati dagli enti locali, in merito alla delibera di adozione del Piano Stralcio per l’Assetto idrogeologico (Pai) dei bacini idrografici dei fiumi Isonzo, Tagliamento, Piave e Brenta-Bacchiglione dell’Autorità di bacino dei fiumi dell’Alto Adriatico già pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 30 novembre e oggetto di una circolare regionale del 22 marzo scorso.
«Non c’è nessun ingessamento delle aree interessate – dice Conte – ma un preciso richiamo a valutare attentamente le possibile conseguenze di ogni intervento. Stiamo vedendo con i tecnici degli uffici regionali se sia il caso di produrre un ulteriore atto di chiarimento per facilitare l’operato delle amministrazioni comunali nell’affrontare le diverse situazioni locali, avendo sempre come obiettivo finale la salvaguardia complessiva del territorio».
Ai Comuni, però, serve “nero su bianco”: l’assessorato all’Urbanistica di Marino Zorzato sta preparando una nuova circolare. Ci vorranno 15-20 giorni.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui