Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Dolo, Commissione sul futuro dell’ospedale.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

18

apr

2013

DOLO. Il Consiglio comunale di Dolo formalizzerà oggi la costituzione di una commissione speciale per discutere del futuro dell’ospedale di Dolo. La decisione è stata presa ieri mattina durante la conferenza capigruppo che ha preparato i lavori del “parlamentino” dolese in programma questo pomeriggio. La commissione sarà composta da un rappresentante di ciascun gruppo consiliare – “Pdl – Lega per Maddalena Gottardo sindaco”, “Dolo, Cuore della Riviera” e “Ponte del Dolo” – e inoltre i gruppi nomineranno ciascuno un esperto esterno. Nel frattempo il sindaco di Dolo Maddalena Gottardo ha anticipato che all’inizio del Consiglio, dopo aver reso omaggio alla figura di Luigino Fattoretto, leggerà l’intervento che il direttore generale dell’Asl 13 Gino Gumirato ha fatto durante la visita all’ospedale di Dolo, del vescovo di Padova, monsignor Antonio Mattiazzo. «Ho chiesto al direttore se potevo leggere il suo intervento in Consiglio comunale», spiega Gottardo, «credo serva per confermare che l’ospedale di Dolo rimarrà per acuti e che continuerà ad essere un punto di eccellenza per il territorio».

(g.pir.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui