Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

VIGONOVO – Avviati i lavori nella frazione di Galta nonostante il ricorso al Consiglio di Stato

«Terna dimostra prepotenza e ha paura che il tribunale le dia torto. Per dimostrare che tale opera è già in essere, ha iniziato alcuni lavori per la realizzazione del nuovo elettrodotto prima ancora che la Giustizia amministrativa si pronunci».

Il Comune di Vigonovo non usa mezzi termini per denunciare pubblicamente la società Terna.

«Nonostante l’udienza del Consiglio di Stato sia prevista per il prossimo 30 aprile, Terna ha ugualmente iniziato i lavori per la realizzazione dell’elettrodotto nella frazione Galta di Vigonovo, in prossimità di via Sarmazza Sinistra e dell’area pubblica dove nel 2008 sono stati realizzati gli orti urbani sociali dall’amministrazione comunale – afferma il Comune in un comunicato -. L’inizio dei lavori potrebbe fungere da “scusante” per Terna per ottenere dal Consiglio di Stato il via libera al successivo completamento dell’elettrodotto, a dimostrazione che la società ha paura di perdere la partita giudiziaria, ben consapevole dei danni che il nuovo elettrodotto è destinato a produrre sul territorio. Oltre a distruggere gli orti sociali, l’elettrodotto lambirà il centro abitato di Vigonovo, passando sopra la struttura dell’asilo nido “Alba di vita”».

Vittorino Compagno

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui