Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Marghera, No ad Alles, Dal Corso scrive a Zaia

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

28

apr

2013

Chiesto un incontro urgente al governatore veneto: «Inspiegabile l’ok alla Mantovani»

La protesta contro il potenziamento dell’impianto di Alles spa a Malcontenta si muove su due binari. Da un lato un’assemblea cittadina, promossa per martedì 7 maggio alle 20.30 in Municipio a Marghera, dall’assemblea permanente contro il rischio chimico. Dall’altro, quello del confronto istituzionale: il presidente della Municipalità Flavio Dal Corso, infatti, ieri ha inoltrato una lettera al presidente regionale Luca Zaia per chiedere alla sua Giunta di incontrare una rappresentanza municipale.

«Ci appare inspiegabile – scrive Dal Corso a Zaia – come siano state accolte tutte le richieste di Alles che è una società del gruppo Mantovani sotto inchiesta.»

Dal Corso fa presente a Zaia come l’autorizzazione regionale

«costituisce un rischio concreto per Porto Marghera di divenire nuovamente polo d’attrazione per attività pericolose e inquinanti. Riteniamo tale decisione inaccettabile, grave e pericolosa per la salute dei cittadini e dei lavoratori della zona industriale e in contrasto con la prospettiva del rilancio del polo di Porto Marghera con attività pulite, prospettiva sostenuta a parole anche dalla Regione».

L’assemblea permanente, intanto, chiama a raccolta tutti i cittadini contro potenziamento di Alles.

«Non accettiamo che la nostra salute venga messa a repentaglio per garantire il business dei grandi trafficanti di rifiuti. Per questo – sollecita l’assemblea permanente – invitiamo tutti i cittadini a partecipare all’assemblea pubblica del 7 maggio per costruire le prossime iniziative di protesta.»

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui