Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Alles, assemblea il 7 maggio a Marghera.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

29

apr

2013

Il Pd: “Il Municipio manifesti con la gente”

Marghera, la mobilitazione contro la decisione della Regione Veneto di approvare il progetto di potenziamento dell’impianto di Alles, nonostante i pareri contrari di Municipalità, Comune e Provincia,mobilita i partiti e le associazioni. Ieri mattina Rifondazione comunista ha distribuito volantini contro «i veleni a Marghera» al mercato. Antonio Cossidente, segretario del circolo Pd di Marghera, ha deciso di dedicare al tema l’assemblea aperta già programmata per il 2 maggio prossimo: «L’assemblea del circolo, aperta anche ai simpatizzanti e ai nostri elettori delle primarie, era nata per esaminare l’attuale situazione del partito e ribadire la nostra richiesta di andare subito al congresso, senza uscite dal partito. Ma il tema di Alles non può passare in secondo piano e sarà al centro della nostra assemblea. Tra l’altro noi del Pd di Marghera chiediamo alla Municipalità di indire al più presto una manifestazione cittadina contro il progetto Alles, con una iniziativa di mobilitazione che deve essere simile a quella organizzata dopo la sparatoria di piazza Mercato». Cossidente conclude: «Il via libera ad Alles è un’approvazione gravissima e spregiudicata , ma questo non ci sorprende,come Pd di Marghera abbiamo sempre denunciato che la Regione ha sempre anteposto gli interessi della comunità a interessi di profitto di una società della galassia Mantovani che oggi è all’attenzione della magistratura».

Intanto è stata spostata al 7 maggio la data dell’assemblea organizzata dall’assemblea contro il rischio chimico, assieme a Legambiente Veneto e all’assessore comunale all’Ambiente Gianfranco Bettin. L’incontro si svolgerà in sala Municipio alle 20.30.

«Come abitanti di questo territorio non accettiamo che la nostra salute venga messa a repentaglio per garantire il business dei grandi trafficanti di rifiuti. Chi vive a Marghera e dintorni sta gia’ pagando un prezzo sanitario altissimo in termini di malattie per l’inquinamento. A Marghera vogliamo le bonifiche, non i rifiuti»,

spiega un comunicato dell’assemblea .

«Bloccare questo progetto e’ ancora possibile. La lotta vincente contro l’altro progetto di riapertura dell’inceneritore SG31 ne è la dimostrazione».

(m.ch.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui