Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

I NOMI – Carlo Virzì, Modena City Ramblers, Andrea Segre, Tre Allegri Ragazzi Morti

Lo slogan è casareccio, ma rende bene “Più semo, mejo stemo” (più siamo e meglio stiamo). E sotto questo appello ora scendono in campo anche i big della cultura e soprattutto della musica. La “battaglia” del Comitato No Grandi Navi, che si allarga anche con l’invito ai Centri sociali del resto d’Italia, ora punta sul mondo della cultura e dello spettacolo. É questo il senso di una petizione sottoscritta in questi giorni da gruppi musicali come i Modena City Ramblers, Herman Medrano, Tre allegri Ragazzi morti, Teatro Valle Occupato, ma anche da uomini di cultura come Nanni Balestrini, Cristiano Prakash Dorigo, i registi Carlo Virzì e Andrea Segre, nella quale annunciano di sostenere la causa dei No Grandi Navi per l’allontanamento delle navi crociere dalla laguna di Venezia ribadendo la condanna, anche dopo il tragico incidente di Genova e ricordando il dramma della Costa Concordia.
Obiettivo dell’appello è quello di rilanciare la protesta contro le navi crociera anche in previsione delle tre Giornate internazionali d’incontro e di lotta contro le “Grandi opere” che le associazioni che fanno riferimento all’arcipelago dei Centri sociali (No Tav Val di Susa, No Muos-Niscemi, No Ponte sullo Stretto; No Notre Dame des Landes-Parigi e altri gruppi) hanno deciso di organizzare a Venezia dal 7 al 9 giugno prossimi. «Mettiamo a disposizione – sottolinea una nota degli organizzatori – queste serate per chiunque volesse esprimere con noi il dissenso e la convinzione che un’altra Venezia è possibile». Una iniziativa che gli organizzatori hanno deciso di realizzare per sottolineare, ancora una volta, i pericoli delle navigazione dei “grandi condomini marittimi” nel cuore della laguna veneziana.
Intanto ieri mattina, a Venezia è stato presentato il progetto di una nuova grande nave crociera, la “Gourmet Cruise” da parte della società Silversea Cruises, leader mondiale delle crociere di lusso. Un progetto, che la compagnia porta in Italia per la prima volta e che prevede la partecipazione di partner italiani, espressione del “made in Italy”. La prima crociera da Venezia a Civitavecchia partirà alla metà di ottobre.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui