Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

MIRA. Il Comune di Mira pronto a ricorrere al Tar contro la Regione per la violazione degli accordi sul Passante da parte della Regione che invece di liberalizzare ha aumentato le tariffe. La decisione è stata presa all’unanimità con l’approvazione della mozione “Tariffa, autostradale tratta Villabona- Padova e rispetto degli accordi per la realizzazione del Passante”. Il primo firmatario della mozione è stato l’ex sindaco Roberto Marcato a cui si sono affiancati i consiglieri Mattia Donadel di “Mira Fuori dal Comune” e i consiglieri 5 Stelle Mauro Berti, Alle Biasiotto, Michele Pieran, Andrea Pesce, Melania Canova, Riccardo Barberini, Gino Biasiolo ed Elisa Marchiori . Ai voti delle liste civiche e della lista “ Noi per Mira “ e Mira fuori del Comune si sono affiancati anche i consiglieri del Pd e del Pdl.

«La mozione impegna la giunta – si legge nel documento – a verificare a livello legale i presupposti per agire contro Cav ( la società che gestisce il Passante) per inadempienza chiedendo la liberalizzazione del tratto fra Dolo e Mestre e il ripristino del casello autostradale a Roncoduro» .

Di fatto il Comune di Mira ha dato incarico ai legali per approntare un ricorso al Tar . «C’era la violazione palese della Regione», dice il consigliere del Pd Gabriele Bolzon, «chiediamo che i soldi incassati dal Cav per la mancata liberalizzazione vengano distribuiti ai comuni dell’area». (a.ab.)

link articolo

 

  1. 1 Comment

    • mario says:

      SABATO 18 MAGGIO
      MANIFESTAZIONE
      DI FRONTE ALLA SEDE CAV
      Appuntamento ore 09.30 in Via Bottenigo, 64/A 30175 – Marghera

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui