Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

GAZZERA. VIA MATTUGLIE, IL COMUNE CAMBIA IDEA DOPO LE PROTESTE

Stop alle biomasse, via libera alla centrale a gas. Veritas cambia idea modificando, dopo mesi di proteste sollevate alla Gazzera contro il progetto di costruire in via Mattuglie una centrale alimentata da “cippato di legna”, l’alimentazione del futuro impianto che sarà a gas metano.
La giunta Orsoni ha infatti assegnato a Veritas la gestione del calore di alcuni edifici comunali nell’area del Piano di riqualificazione urbana previsto in via Mattuglie con la costruzione di 72 appartamenti “a canone sostenibile”.
Alloggi che saranno riscaldati da questa centrale che fornirà calore anche alle scuole comunali, elementari e medie, della Gazzera, e alla palestra e alla piscina di via Calabria, anche se in futuro il servizio potrebbe essere esteso anche alle vicinissime scuole superiori della Provincia (Morin e Gramsci) e all’Istituto San Marco dei Padri Salesiani.
«Per superare lo stallo sull’inserimento ambientale della centrale a cippato di legna – si legge nella delibera – Veritas presenterà in Regione un progetto per un impianto alimentato a gas metano».

«Avevamo espresso con forza tutte le nostre perplessità sulla centrale a biomasse inizialmente prevista in via Mattuglie

– commenta il presidente della Municipalità Chirignago Zelarino, Maurizio Enzo -.

Si tratta di una zona delicatissima nella quale si registra già un incremento delle polveri sottili, e una centrale simile avrebbe peggiorato la situazione oltre al problema del trasporto del combustibile in una zona altamente residenziale dove c’è un’alta concentrazione di scuole. Per tentare di convincerci avevano fatto dei paragoni con le polveri dei camini delle pizzerie, ma qui una centrale a biomasse non si doveva proprio fare».

(f.fen.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui