Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Palais Lumière, mentre si attende la ripresa della trattativa tra Cardin e il nipote Basilicati con il sindaco Giorgio Orsoni, una interrogazione di Renzo Scarpa (Gruppo misto) al primo cittadino invita il primo cittadino ad «proporre o imporre allo stilista l’apertura di un bando internazionale di idee al fine di coinvolgere la comunità e superare definitivamente il progetto attraverso la definizione di un piano di recupero e rilancio del territorio interessato dall’operazione», aprendo anche

«alla partecipazione dei cittadini veneziani alle decisioni sulla ipotesi Palais Lumière e sulle alternative progettuali e procedurali a beneficio della città».

Questo perché, spiega Renzo Scarpa nella sua interrogazione al sindaco Orsoni,

da una parte il progetto della torre da 250 metri ha sollevato prese di posizione fortemente critiche a livello internazionale e valutazioni contrarie di associazioni ambientaliste e c’è il timore che i posti di lavoro che si verrebbero a creare «non risulterebbero aggiuntivi ma in concorrenza con quelli già esistenti»

e dall’altra però l’iniziativa imprenditoriale, se consolidata e garantita sul piano finanziario, potrebbe comportare un impulso positivo all’economia veneziana.

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui