Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

CAMPAGNA LUPIA. Una mobilitazione a tutela delle strutture dell’Asl 13. Questo è il progetto esposto dal Pd durante un incontro pubblico a Campagna Lupia dove erano presenti oltre cento persone.

«La paventata specializzazione chirurgica di Mirano e medico-riabilitativa di Dolo non rappresenta una proposta credibile per la qualità dei servizi alla popolazione, bensì solo un tentativo di contenimento dei costi»

spiega Gabriele Scaramuzza, responsabile sanità del Pd,

«Occorre invece garantire a ciascuno dei poli di Dolo e Mirano quelle funzioni sia chirurgiche sia medico-internistiche in grado di assicurare la piena loro funzionalità e l’integrazione delle strutture. Pregiudicare e penalizzare uno dei due poli comprometterebbe l’esistenza dell’intera Asl 13».

La mobilitazione sarà sia istituzionale che politica.

«Chiederemo ai consigli comunali di esprimersi sull’ordine del giorno già votato da Camponogara. Chiederemo poi alla conferenza dei sindaci di dare chiarezza alle proprie posizioni e punteremo a una mobilitazione popolare. Va poi attuato subito il riequilibrio della quota pro capite che nel caso dell’Asl 13 è tra le più basse d’Italia».

Giacomo Piran

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui