Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Sit-in contro il rincaro dei pedaggi

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

19

mag

2013

DAVANTI ALLA SEDE DI CAV

Il Comitato Opzione Zero: «No alle nuove tariffe dal primo giugno»

DOLO – Un centinaio di persone hanno partecipato ieri al sit-in di protesta promosso dal comitato Opzione Zero davanti alla sede di Cav in via Bottenigo a Mestre. I manifestanti protestavano contro i rincari dei pedaggi per la tratta Mestre-Padova, che dovrebbero entrare in vigore l’1 giugno, e a favore del rispetto degli accordi sul Passante. Dopo gli interventi dei comitati, ogni partecipante ha compilato un modulo di reclamo che è stato consegnato agli uffici di Cav.

«Vogliamo denunciare gli aumenti spropositati delle tariffe»,

ha spiegato Mattia Donadel, presidente di Opzione Zero,

«l’inadempienza degli accordi del Passante che prevedevano l’arretramento della barriera di Villabona a Dolo, la riapertura del casello di Roncoduro e la liberalizzazione della tratta Mestre-Dolo. Stiamo svolgendo un’inchiesta per valutare la possibilità di promuovere una class action e chiedere l’intervento di organismi di controllo europei».

Giacomo Piran

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui