Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Venezia. Al Comune piace la ciclovia sul Po

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

2

giu

2013

 

Dopo la ciclabile per Venezia, ecco il progetto “Vento” pensato per l’Expo 2015

Non solo la pista ciclabile lungo il ponte della Libertà. La giunta Orsoni ha deciso di aderire anche al progetto della “Vento”, la pista ciclabile tra Venezia e Torino, lungo il fiume Po, passando per Milano pensata per l’Expo del 2015. Una adesione ufficiale che si unisce a quella di altre 24 istituzioni tra Comuni, province e Autorità, 23 associazioni e oltre 2.500 cittadini che ne chiedono la realizzazione dopo il progetto curato dal Politecnico di Milano. Oggi il tour di presentazione del progetto si conclude al Lido di Venezia. Alle 17.30 all’aeroporto Nicelli si terrà una tavola rotonda alla presenza di un gruppo di tecnici del Politecnico di Milano che, da 8 giorni, girano le città lungo il Po per presentare il progetto. Parteciperanno, oltre agli assessori comunali alla Mobilità, Ugo Bergamo, e allo Sport, Roberto Panciera, Laura Fincato, delegata del sindaco per il Comitato Expo 2015, Claudio Borghello in rappresentanza del Consiglio comunale e sostenitore del progetto, il presidente della municipalità Giorgio Vianello e Piero Rosa Salva, presidente di Vela Spa. “Vento” si snoda su un tracciato lungo 679 chilometri, pensato dai ricercatori del Politecnico di Milano. All’interno del territorio del Comune di Venezia è previsto che il tracciato corra lungo le due lingue di terra di Pellestrina e del Lido, recependo le indicazioni di pianificazione previste all’interno dei due piani particolareggiati approvati dal Comune di Venezia per la ciclabilità del Lido (9 chilometri circa) e Pellestrina (6 chilometri). Il punto di arrivo, o di partenza, di tutta la ciclovia sarà l’imbarcadero che dal Lido permette ai turisti di arrivare più velocemente a visitare le straordinarie bellezze dell’isola di Venezia centro storico. Con la realizzazione di questa ciclovia da Chioggia verso Lido e Pellestrina e con la pista sul ponte tra Venezia e Mestre, valore 3 milioni, appena approvata in giunta, si può pensare ad un grande colllegamento ciclistico, in sicurezza, che attirerà anche tanti turisti.

(m.ch.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui