Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Mira. In bici e in carrozza per il sottopasso

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

7

giu

2013

MIRA – Domani la manifestazione tra Borbiago e Oriago. Ci sarà anche il sindaco

Corteo “In bici per il sottopasso” domani pomeriggio tra Oriago e Borbiago. E, tra associazioni, famiglie e bambini, ci sarà anche don Carlo, parroco di Borbiago in carrozza.
Dalle 15 di domani, con partenza dalla chiesa di Borbiago, manifestazione con biciclette e carrozze per chiedere la realizzazione del sottopasso ciclopedonale nella nuova bretella tra il casello autostradale di Oriago – Borbiago e la Sr 11 “Padana”. Una bretella con ampia rotatoria che rischia di tagliare le frazioni di Borbiago e Oriago che, oltre alle scuole e al cimitero, hanno molte altre attività in comune. Don Carlo, che insieme a don Adriano, parroco di Oriago, ha sostenuto la realizzazione del sottopasso fin dall’inizio, ha confermato la sua presenza in carrozza. Il sindaco Alvise Maniero sarà in bicicletta così come tante altre associazioni, famiglie con bambini, commercianti e cittadini. Il corteo si snoderà per circa 7 chilometri tra Borbiago, Oriago e Mira Porte iniziando da via Giovanni XXIII (Borbiago), via Risato Bellin (Oriago), nel tratto di Regionale fino a Mira Porte, per rientrare attraverso via Boldani nuovamente a Borbiago.

«Chiediamo all’assessore regionale alla Mobilità Renato Chisso, di realizzare il sottopasso ciclopedonale tra Borbiago ed Oriago – affermano i promotori della manifestazione -. La rotatoria dividerà per sempre le due frazioni, con un traffico giornaliero previsto di 8- 10 mila veicoli. Non siamo contrari alla realizzazione di questa strada, ma non possiamo nemmeno accettare che interventi del genere che dovrebbero migliorare la vita della cittadinanza unendo i territori, rischiano nella realtà dei fatti a produrre l’effetto contrario».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui