Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

i primi due camion tra cui una cisterna distrutti in a4

 

La corsia Padova – Venezia bloccata a causa di un maxi tamponamento tra quattro tir e due vetture. Anche la corsia opposta rallentata dai “curiosi”. 10 Km di coda. Anche Brentana e Noalese in tilt

MESTRE. L’autostrada A4 Padova-Mestre è chiusa a causa di due incidenti mortali. Il primo scontro è avvenuto verso le 18.30 tra sei automezzi, tra cui quattro camion. L’incidente ha provocato un morto e diversi feriti. Lo schianto, per cause ancora da accertare, è avvenuto all’altezza di Vigonza.

La  vittima è un camionista di 38 anni, della provincia di Venezia, rimasto schiacciato all’interno della cabina della sua autocisterna, andata a schiantarsi contro il rimorchio telonato di un camion polacco che trasportava mobili e  mercanzia varia imballata.

I vigili del fuoco hanno lavorato duramente per estrarlo dalle lamiere contorte in cui era ridotta la cabina. Quando però sono riusciti a raggiungerlo il medico non ha potuto fare altro che constatarne la morte.

Sul posto sono atterrati due elicotteri del Suem 118 e sono stati fatti convergere parecchie squadre dei vigili del fuoco sia da Padova che da Mestre, Dolo e Mirano, tra cui il nucleo chimico a causa dell’autocisterna rimasta coninvolta, che trasporta liquido refigerato con azoto. Per questo un velivolo del reparto volo dei vigili del fuoco è stato fatto avvicinare pronto all’emergenza.

La chiusura della carreggiata si è resa necessaria per procedere alle operazioni di soccorso in sicurezza anche nell’altro incidente mortale, capitato poco dopo sulla stessa corsia ma tra il casello di Padova Ovest e quello di Padova Est.

Qui due auto sono carambolate l’una contro l’altra, a causa della coda che andava improvvisamente formandosi, e uno dei due automobilisti è rimasto ucciso. Si tratta di un impiegato della provincia di Catania.

I due incidenti hanno provocato una coda che si è allungata fino a toccare i 10 chilometri, costringendo così alla chiusura dell’autostrada. Tutto il traffico in arrivo da Padova è stato obbligato ad uscire al casello di Padova Ovest.

Rallentamenti e code anche sulla corsia in direzione Padova a causa della presenza di “curiosi” che ostacolano l’azione di soccorso e il traffico. Intasamenti e rallentamenti segnalati anche sulle regionali 11 Brentana e sulla 515 Noalese, a causa del traffico che si è riversato sulla rete viaria normale.

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui