Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

 

L’opinionista britannico Lee Marshall porta la questione grandi navi su «Internazionale»: «Venezia muore per colpa dei politici locali». E il mondo guarda alla Laguna

VENEZIA .«Venezia svenduta dai politici locali». L’atto d’accusa arriva da uno dei più autorevoli giornalisti stranieri che vivono in Italia, Lee Marshall, collaboratore di «Traveller» e blogger di «Internazionale».

«Il problema delle grandi navi – sostiene il columnist britannico – è soprattutto il problema della miopia di una classe dirigente locale, regionale e nazionale che ormai da decenni sta svendendo una delle città più belle del mondo, senza un progetto serio per una Velezia alternativa».

Il post, inserito nel sito web della rivista «Internazionale», ha ricevuto migliaia di «like» in Facebook, sollevando l’attenzione della stampa nazionale sulla questione delle grandi navi. Qualche giorno fa, prima della manifestazione di domenica scorsa, era stato il fotografo Gianni Berengo Gardin a denunciare i «mostri del mare» su Venezia con un reportage fotografico.

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui