Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – “Porto, Autorita’ unica per il Veneto”

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

12

giu

2013

INFRASTRUTTURE – La proposta del Pd in Regione per gestire Venezia, Chioggia e Porto Levante

Oggi in commissione Trasporti il progetto per la nuova piattaforma d’altura

Oggi il Partito democratico in Regione lancerà la proposta di dar vita ad un’unica regia portuale del Veneto, fondendo le autorità portuali di Venezia, Chioggia, Porto Levante. Il progetto verrà presentato durante la seduta congiunta delle commissioni Trasporti e Ambiente, presenti l’assessore Renato Chisso e il presidente del porto veneziano, Paolo Costa, nel corso della quale verrà illustrato il prospetto per la realizzazione della nuova piattaforma d’altura al largo di Venezia, a 12 chilometri oltre Malamocco.

«Questo porto off-shore – ha spiegato Lucio Tiozzo, capogruppo Pd – è uno di quei cambiamenti infrastrutturali destinato a modificare radicalmente lo scacchiere della logistica e dei trasporti in tutta l’area dell’alto Adriatico e nel suo entroterra. La mossa fondamentale è di dar vita ad un’unica autorità portuale del Veneto. Fino ad ora, sistema portuale, l’aeroporto e il complesso ferroviario d’alta velocità sono stati trattati separatamente, ma insieme potrebbero formare una piattaforma per il trasporto merci e passeggeri unica in Italia e strategica non solo a livello nazionale, ma europeo. Per avviare il processo di aggregazione dei tre porti, chiediamo al presidente Zaia di istituire subito un tavolo di concertazione con le autorità dei tre porti, le rispettive amministrazioni comunali e la camera di commercio. Un iter da formalizzare presso il ministero delle Infrastrutture, che con un decreto può rendere esecutiva questa fusione. Avere un’unica cabina di regia è fondamentale per riorganizzare tutto l’assetto logistico, adeguandolo alle trasformazioni dei traffici e coinvolgendo tutto il territorio, dove le nostre imprese avranno più occasioni e benefici. Solo con una nuova governance si può pensare ad un Veneto davvero competitivo con il Nord Europa, baricentro di nuovo sviluppo per tutto l’alto Adriatico. La Regione deve muoversi e non perdere un’occasione irripetibile. Per alleviare il traffico navale a Venezia, Chioggia potrebbe ospitare i vettori di minor cabotaggio».

«Questa proposta si presenta anche come campanello di sveglia a Luca Zaia – è intervenuto Bruno Pigozzo, vicepresidente della commissione Trasporti – Dobbiamo constatare la troppa lentezza con la quale vengono affrontate le partite cruciali per lo sviluppo infrastrutturale. C’è un’apatia da parte di chi sta della maggioranza di governo del Veneto che è incompatibile con la necessità e l’urgenza che la Regione sia parte attiva in questi processi di cambiamento».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui