Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

ZERO BRANCO – (nd) Ancora un secco no del Comune di Zero Branco al progetto di Terna Spa inteso a realizzare il nuovo elettrodotto da 380 mila volt denominato “Trasversale in Veneto”.
E’ stato l’argomento che ha tenuto banco nella riunione dell’ultimo Consiglio comunale. La Giunta guidata dal sindaco Mirco Feston ha ribadito la netta contrarietà al progetto dell’elettrodotto Scorzè-Volpago il cui tracciato interessa il territorio zerotino. Un problema che si trascina da anni ormai senza soluzione.
L’amministrazione si batte contro i pericoli dell’inquinamento da elettrosmog della linea dell’alta tensione, anche se Terna Spa ha di recente assicurato che non esistono i pericoli paventati dal comuni attraversati dall’elettrodotto.
La Giunta zerotina resta ferma nella richiesta che il progetto di Terna deve essere radicalmente modificato a tutela della salute dei cittadini e della salvaguardia ambientale.
La seduta consiliare è poi proseguita con la risposta dell’esecutivo alle interrogazioni presentate dalla Lega Nord, tra cui l’armamento degli agenti della polizia locale e il problema della videosorveglianza.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui