Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

OPERAZIONE ARIA NUOVA

La data del processo è fissata: Piergiorgio Baita è stato citato a comparire davanti alla seconda sezione del Tribunale di Venezia nell’udienza del prossimo 7 ottobre. Il gip Alberto Scaramuzza ha notificato alla difesa dell’ex presidente della società di costruzioni Mantovani spa il decreto di giudizio immediato e ora i suoi legali, gli avvocati Alessandro Rampinelli ed Enrico Ambrosetti, avranno 15 giorni di tempo per valutare se sia meglio evitare il dibattimento pubblico ed optare per un rito alternativo, con la garanzia dello sconto di un terzo della pena. Prima di decidere la strategia processuale migliore (rito abbreviato o patteggiamento?) i difensori dovranno sottoporsi ad un vero e proprio “tour de force” per studiare la gran mole di documenti raccolti dalla pubblica accusa, carte che riempiono ben 80 faldoni.
L’inchiesta chiusa dal pm Stefano Ancilotto con richiesta di rito immediato è quella relativa alla presunta associazione per delinquere finalizzata ad una maxi frode fiscale che sarebbe stata realizzata attraverso false fatture per milioni di euro, parte delle quali sono già state ammesse da Baita nel corso dell’interrogatorio sostenuto davanti agli inquirenti veneziani.
Resta aperto il filone relativo alla destinazione delle consistenti “provviste” di denaro in nero realizzate attraverso il sistema delle false fatturazioni; denaro che, secondo le ipotesi investigative, potrebbe essere stato utilizzato per pagare politici e amministratori al fine di aggiudicarsi appalti e commesse o, più semplicemente, per consolidare la posizione dominante che Baita (ora agli arresti domiciliari) era riuscito a far assumere alla Mantovani.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui